Share with your friends










Inviare

Ci voleva quel talentaccio di Sebastien Klein per prendere una bicicletta ultra-classica quale la porteur e, con il modello V di Brevet Cycles, aggiornarla per il nuovo millennio, mischiando estetica dei tempi passati, componentistica di gran livello e artigianalità di pregio.

Sebastian Klein sta vivendo un momento molto intenso: non ha quasi fatto in tempo ad assorbire il premio Rookie al Concours de Machine in Francia con la Randonneuse, che subito il modello V della sua Brevet Cycles si è aggiudicato ben due premi al Bespoked UK Handmade Bicycle Show 2017.

Brevet Cycles porteur V

Il modello V di Brevet Cycles provvisto di borsa ILE Porteur sul portapacchi anteriore.

Una serie di trofei che lo identifica come uno degli “artigiani” da tenere maggiormente d’occhio in Europa negli ultimi anni, come dimostra tutto l’operato di Brevet Cycles e in particolare questo delizioso modello V.

La porteur è la classica bicicletta che era impiegata in Francia tempo fa, tipicamente per portare i quotidiani, e ora Klein la modernizza con alcune azzeccate intuizioni.

cambio al mozzo, trasmissione a cinghia e freni a disco della brevet

La Brevet V monta componenti di qualità: cambio al mozzo, trasmissione a cinghia e freni a disco.

Il telaio è un Columbus Zona con la particolarità dei foderi verticali che creano un triangolo di gran stile con tubo orizzontale e tubo piantone, mentre l’ampio portapacchi anteriore, realizzato in acciaio inox, è provvisto di supporto per il faro a led con passaggio del cavo all’interno. Soluzione simile anche per la luce posteriore, che troviamo integrata alla bella Sella Brooks Cambium C15.

Componentistica di grande interesse, con cambio (nel mozzo) Shimano Alfine a undici velocità e trasmissione a cinghia Carbon Gates.

Campanello Crane per V di Brevet Cycles

Grande attenzione ai dettagli e componentistica di pregio nel modello V di Brevet Cycles: qui è visibile il campanello Crane.

A innalzare la qualità estetica di questa porteur troviamo il manubrio rivestito con nastro in pelle a disegno riflettente di Michaux Club che ripete il motivo presente sul tubo piantone, parafanghi Gilles Berthoud in acciaio inox e il campanello Crane.

È presente una dinamo sulla ruota posteriore e la bicicletta è dotata di sistema Shutter Precision Center Lock.

Sella Brooks Cambium sulla porteur V

Un dettaglio della sella Sella Brooks Cambium C15, con luce posteriore integrata.

Le gomme, infine, sono delle Compass Stampede Pass Extra light da 32 millimetri.

Il grande portapacchi anteriore può ospitare vari tipi di borse da bikepacking ma è perfetto per le stupende borse ILE Porteur.

Per maggiori informazioni sul modello V, così come su ogni nuova idea di Sebastien Klein, potete visitare il sito ufficiale Brevet Cycles.

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.