Share with your friends










Inviare

Dopo aver realizzato il primo video della serie #streetflowchallenge con quattro tipologie di mezzi diversi chiamato “comparativa mezzi di trasporto in città: bici, ebike, scooter e mezzi pubblici“, la redazione di ebike.bicilive.it ha deciso di mettere a confronto due categorie che ancora non erano state prese in considerazione: una ebike pieghevole e una autovettura.

Ecco quindi il video Comparativa ebike pieghevole Vs macchina:

Per l’occasione ho vestito i panni di un rappresentante con il compito di dover visitare tre diversi bike cafè di Milano per consegnare dei documenti. Il tragitto quindi è tutto nelle aree centrali della città, partendo dalla zona Bovisa, non lontano dalla redazione di Bicilive.it.

Nel video trovate le impressioni dal vivo e le tabelle con i parametri che abbiamo scelto per valutare i due mezzi, che in questo articolo riproponiamo.

foto di claudio riotti con l'ebike pieghevole

Il tragitto che congiunge i tre bike cafè nel centro di Milano e i due mezzi utilizzati per la comparativa.

Comparativa ebike pieghevole Vs macchina, sulla strada

Per capire le tempistiche e poter essere obiettivi suil confronto ho effettuato lo stesso tragitto con entrambi i mezzi, partendo dalla bici elettrica pieghevole. Ho utilizzato un supporto sul manubrio per poter fissare il navigatore e mi sono quindi recato in via Ampère 59 da Upcycle Bike Cafè per una breve sosta, utilizzando lo stesso percorso della macchina.

Il traffico si affronta in maniera diversa in sella a una bici a pedalata assistita, ad ogni semaforo è possibile saltare la coda di macchine e ripartire per primi. Molta attenzione a tutto ciò che può capitare in strada, comunque, siamo a Milano e spesso chi è in macchina guida senza tenere conto delle biciclette.

foto dei parametri di valutazione del test

I parametri di valutazione della comparativa ebike pieghevole Vs macchina.

Da ciclista, una volta al volante cerco sempre di avere mille occhi e soprattutto non usare il cellulare mentre guido, oltre che mantenere la distanza di sicurezza se devo superare una persona in bicicletta.

Seconda sosta, in pieno centro, via Cavallotti, da Bianchi Cafè & Cycles. Qui la bici ha fatto la differenza, con la possibilità di passare in zone pedonali e nessun problema per il parcheggio, davvero difficile da trovare in quest’area. Con la macchina ho impiegato 15 minuti solo per trovare parcheggio.

foto di claudio riotti in sella alla e-pieghevole e alla guida della macchina

Ebike pieghevole e macchina: quale dei due scegliereste per spostarvi nel centro di una grande città?

Terza e ultima tappa, dal centro mi sposto verso REcicli, situato in una tranquilla piazza subito dietro la zona dei Navigli e di Porta Genova. Anche qui con la bici elettrica ho potuto transitare nell’area C, la zona centrale di Milano a traffico limitato, senza dover pagare il ticket o rischiare multe, accorciando di molto il tragitto e impiegando pochissimo tempo.

Inoltre, ogni volta è bastato ripiegare la bici e portarla con me nei vari bike cafè, senza neanche la preoccupazione di subire un furto o trovare il posto per legarla.

Ben diversa la situazione in auto: tragitto più lungo, code, traffico, parcheggio trovato dopo alcuni giri dell’isolato una volta arrivato a destinazione e decisamente molto più stress da gestire, dato dal tempo perso e dall’estenuante ricerca di un posto macchina.

foto della ebike pieghevole edella macchina usate nel test

La differenza è notevole quando si parla di parcheggio.

Conclusioni

Come era facile prevedere, la bici elettrica pieghevole è risultata più veloce per i tragitti brevi, indicativamente fino a 8 km, in una grande metropoli come Milano.

Certo, in auto ho la comodità del mio abitacolo, al riparo da freddo, pioggia o caldo (se l’aria condizionata c’è e funziona), posso sentire musica o dividere il viaggio con qualcuno, ma in questa comparativa abbiamo voluto esaltare i pro e contro sui tragitti brevi, quelli classici in città.

illustrzione con le conclusioni del test comparativa ebike vs macchina

I voti finali del nostro test: la bici elettrica pieghevole vince a mani basse in un contesto di percorsi urbani brevi.

Tutto ciò per aumentare la consapevolezza degli utenti, soprattutto gli automobilisti, che molte volte potrebbero (e dovrebbero) scegliere un mezzo meno ingombrante e inquinante come la bici o l’ebike per gli spostamenti di pochi chilometri.

Ancor di più, potremmo pensare di utilizzare la due ruote assieme ai mezzi pubblici, contribuendo a migliorare la nostra salute e anche quella degli altri, con meno macchine in città e meno stress alla guida.

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso Gravity School. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!