Share with your friends










Inviare

Settembre è il mese delle fiere del ciclo e, dopo Eurobike, ecco che tra poco ci attende CosmoBike Show 2017: uno degli appuntamenti più interessanti e importanti di questa terza edizione sarà quello con gli Urban Award, un premio volto a far conoscere le migliori soluzioni adottate dai Comuni italiani in materia di mobilità sostenibile.

Pochi temi sono più importanti e urgenti di inquinamento e mobilità sostenibile, e gli effetti sia del traffico che del cambiamento climatico sono sotto gli occhi di tutti. Anno dopo anno le città diventano sempre più invivibili, le estati si fanno sempre più calde e insopportabili e la qualità dell’aria peggiora, con gravi ricadute sulla salute dei cittadini.

Ogni intervento conta e incide, dal gesto del singolo cittadino alle risoluzioni prese da gruppi di nazioni: a maggior ragione ci preme quindi sottolineare Urban Award, una iniziativa ideata da Ludovica Casellati, direttore di Viagginbici.com, che ha subito incontrato il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e la collaborazione di Anci e CosmoBike Show.

Il logo dell'Urban Award patrocinato dalla fiera CosmoBike Show

Di fronte a qualsiasi tipo di problema c’è solo un tipo di approccio realmente efficace nel tempo: educare, dare l’esempio, informare, eliminare preconcetti e ignoranze. Urban Award nasce proprio con questi intenti: diffondere la conoscenza, dare spazio e pubblicità alle soluzioni migliori in materia di mobilità sostenibile adottate dai Comuni con più di ventimila abitanti.

Una soluzione simile, che procede nella stessa direzione, l’abbiamo vista poco tempo fa con la Guida dei comuni Amici della Bicicletta ideata da FIAB e ci fa piacere notare che iniziative del genere aumentano di anno in anno.

E quale migliore platea per la premiazione che il palco di CosmoBike Show 2017, la fiera internazionale del ciclismo che si terrà a Verona dal 15 al 18 settembre? Giunto alla sua terza edizione, CosmoBike Show ha dimostrato fin dalla nascita la precisa volontà di non volersi limitare a essere l’ennesima fiera ciclo con esposizioni, test e poco altro.

La bici come stile di vita” non è solo un semplice slogan ma la linea guida di ogni iniziativa di questo salone e, nel corso di queste prime edizioni, abbiamo assistito e assisteremo a iniziative quali i Tech Award o CosmoBike Show Tourism, tanto per nominare solo due appuntamenti che esulano dalla semplice presentazione di nuove biciclette e accessori.

E se mobilità sostenibile non significa solo ed esclusivamente bicicletta, è pur vero che la due ruote gioca un ruolo fondamentale in questo processo che altro non è, se vogliamo riassumerlo, che voglia di migliorare la qualità della vita di tutti noi.

Il premio al primo classificato degli Urban Award è stato pensato proprio nell’ottica di diffondere e pubblicizzare i comportamenti virtuosi: dieci giornalisti di testate importanti viaggeranno nel Comune vincitore per constatare di persona e testare direttamente le possibilità e aspetti positivi del progetto. Naturalmnte anche gli altri progetti segnalati ricevernno una significativa esposizione mediatica.

Una bicicletta per le vie della città

Urban Award, un premio per biciclette e la mobilità sostenibile in città. | Photo Credit: Louis Lo on Unsplash.

Barbara Degani, sottosegretario al Ministero dell’Ambente che ha stanziato per quest’anno ha stanziato 35 milioni di euro tramite apposito bando, ha trovato le parole migliori per descrivere l’importanza di iniziative quali Urban Award, lasciamo quindi spazio alla sua dichiarazione: “Non si può più aspettare, l’aria che respiriamo dipende anche da noi, la terra che vogliamo lasciare ai nostri figli non può prescindere da un’educazione ecologica e sostenibile, le buone pratiche che si riescono ad attuare, sono patrimonio di tutti, con questo premio si può sicuramente condividere una filosofia nuova”.

Anche Ludovica Casellati, ideatrice del premio e presidente della giuria, è molto chiara al riguardo: “Gli obiettivi che mi piacerebbe che l’Urban Award perseguisse sono due: innescare una gara virtuosa tra i Comuni per cambiare passo verso una mobilità sempre più green e far conoscere attraverso i mezzi di comunicazione i progetti più efficaci e sostenibili”.

Appuntamento quindi dal 15 al 18 settembre presso il polo fieristico di Verona, per ammirare e testare i modelli di bici 2018, certo, ma anche per aumentare la nostra sensibilità nei confronti dell’ambiente e guardare a un futuro migliore.

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.