Share with your friends










Inviare

Le più recenti e innovative tecnologie offrono sempre maggiori possibilità a chi desidera vivere, spostarsi e divertirsi in ambiente urbano. Tra le tante realtà che si stanno dedicando alla produzione di mezzi e accessori in grado di offrirle alle persone di tutto il mondo c’è Airwheel, la società cinese nota per la produzione di personal transporter device quali monocicli autobilanciati, monopattini elettrici e scooter elettrici “alla Segway”.

Tra le novità proposte dal brand asiatico ce n’è una che potrebbe interessare molto i ciclisti di città: l’Airwheel C5, un casco intelligente con telecamera incorporata destinato a chiunque voglia fare attività fisica in maggiore sicurezza e registrare il tutto con riprese di alta qualità.

E magari nello stesso tempo avere un aspetto cool.

Un casco smart per ciclisti e sportivi Airwheel C5 indossato da un uomo

Pensato soprattutto per chi già fa uso di action cam per immortalare per sempre su file digitale le proprie esperienze, l’elmetto C5 offrirebbe alcuni vantaggi rispetto a soluzioni “esterne” (come la nota GoPro Hero, per capirci).

La sua telecamera è infatti parte integrante del corpo del casco, risultando quindi meno esposta a urti e soprattutto meno “ballerina”: le riprese video risulterebbero così più stabili e con meno possibilità di risultare sfocate.

La videocamera incorporata nel casco ha una memoria interna di 128Gb e può effettuare riprese a una risoluzione HD 2304×1296: Airwheel assicura che possa essere utilizzata anche in contesti di elevata o bassa esposizione alla luce, e che il contrasto delle registrazioni sarà sempre quello ottimale. È dotata di un angolo di ripresa di 150° (130° orizzontali, 67,4° verticali) e può funzionare tra temperature comprese tra i -20°C e 50℃.

Dettagli sulla videocamera del casco intelligente Airwheel C5

La videocamera montata sul casco intelligente Airwheel C5 ha diversi filtri correttivi.

L’intero casco smart Airwheel C5 può interfacciarsi con la relativa Airwheel App attraverso la connessione Bluetooth permettendo al ciclista di turno di avere il completo controllo sullo strumento e pieno accesso alle informazioni che lo riguardano.

L’app (compatibile con il sistema operativo Android di livello 4.3 o superiore e con lo Ios iPhone dal 7.0 in avanti) ha anche delle funzionalità GPS che possono fornire velocità, altitudine e memorizzare il percorso effettuato.

Pulsanti di controllo del casco intelligente per ciclisti Airwheel C5

I pulsanti per controllare la videocamera integrata nel casco sono facilmente utilizzabili dal ciclista.

Il caschetto pesa 425 grammi ed è assemblato utilizzando materiali di “qualità superiore”, e la sua parte più esterna è conforme con gli standard di resistenza all’urto CPSC. La sua circonferenza può essere regolata per meglio adattarsi alle circonferenze craniche della maggior parte dei ciclisti adulti (dai 53 ai 63cm).

Oltre che a proteggere la testa del cicloamatore (ma anche allo scalatore, al paracadutista, allo skater) con la sua solidità, il casco C5 Airwheel ha un design che ne massimizza l’aerodinamicità, grazie al sistema di aspirazione dell’aria frontale, e che favorisce l’aerazione e la dissipazione del calore, permettendo così alla testa dell’atleta di “respirare”.

Il casco smart per ciclisti di città Airwheel C5

Il look futuristico “alla Robocop” potrà far storcere la bocca a molti, ma l’elmetto Airwheel C5 dovrebbe essere comunque tenuto in considerazione da molti appassionati di sky diving, arrampicate, evoluzioni in skateboard e anche da qualche ciclista. Chissà, magari anche solo per girare con amici e famiglia in città e nei suoi parchi e riprendere il tutto per puro divertimento.

Per maggiori informazioni e per conoscere il prezzo (quando sarà disponibile anche in Italia) del casco smart C5 vi rimandiamo alle pagine del sito italiano ufficiale Airwheel.

A proposito dell'autore

Ciclista urbano per passione e necessità, Alessio lavora da sempre su computer e internet come amministratore di sistemi Windows e consulente di web marketing. Si è unito al team di bicilive.it per poter scrivere di alcuni dei suoi argomenti preferiti - le biciclette e il verde - e conoscere tanti esperti ciclisti coi quali condividere consigli e buone abitudini, magari pedalando insieme.