Ci siamo, mancano pochi giorni al 3 novembre 2020, il giorno in cui sarà accessibile l’applicazione web voluta dal governo sulla quale sarà possibile richiedere il buono mobilità o il rimborso per gli acquisti effettuati nei mesi precedenti.

Il “Bonus Mobilità” servirà per l’acquisto di biciclette (anche elettriche), monopattini, hoverboard e segway, fino ad un massimo di 500 euro a coprire il 60% del costo del nuovo mezzo. Anche i servizi di mobilità condivisa ad uso individuale fanno parte del bonus, quindi la condivisione di mezzi come bici, monopattini, scooter, automobili…

Il governo punta forte su questa riforma che inizialmente prevedeva circa 120 milioni in totale ma che con un successivo decreto ha aumentato la cifra totale a 210 milioni di euro per cercare di soddisfare il boom delle richieste del bonus mobilità che si prevedono a partire dal 3 novembre.

Una donna viaggia in città con la sua nuova bici elettricaMa come funziona? E quale sarà la procedura esatta da seguire?

Ecco la spiegazione in pochi e semplici passaggi.

Le procedure per accedere al bonus sono due:

  • La prima è pensata per chi ha già effettuato l’acquisto nei mesi passati e riguarda il rimborso fino a un massimo di 500 euro (il 60% del valore totale dell’acquisto);
  • La seconda procedura è per chi non ha ancora effettuato alcun acquisto e consiste nell’emissione di un vero e proprio buono spesa digitale da generare direttamente sull’applicazione web del Ministero dell’Ambiente e poi consegnare al rivenditore per effettuare l’acquisto.

Attenzione, se state scegliendo quest’ultima modalità, perché come specifica anche l’ANCMA sul proprio sito “farà fede la data di inserimento della richiesta e non quella del documento di acquisto: è quindi necessario prepararsi e approcciare la procedura con rigore e tempestività”.

Il riferimento è chiaramente alla possibilità – nei giorni (ore?) immediatamente successivi al click day – di vedere tutti i fondi esauriti prima di poter generare un buono di acquisto e quindi rischiare di non poter accedere al bonus.

Un uomo richiede il bonus mobilità dal suo pc dopo aver acquistato un monopattino elettrico

Andiamo quindi a vedere tutti i passaggi da seguire per la prima procedura, che siamo sicuri sarà quella scelta dalla stragrande maggioranza della platea degli aventi diritto al bonus.

  • Accedi al sito del Ministero dell’Ambiente;
  • Clicca sulla sezione dedicata al Bonus Bici, che a breve aprirà;
  • Autenticati con le tue credenziali SPID (meglio se si procede a questo passaggio prima del 3 novembre);
  • Carica una scansione della fattura di acquisto del mezzo intestata a proprio nome (fattura o scontrino parlante) in formato PDF
  • Indica il tuo IBAN
  • Finito! Ora dovrai solo attendere l’arrivo del bonifico…

Ricordiamo che potranno fare domanda tutti i residenti dei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e quelli dei Comuni facenti parte di Città Metropolitane, anche con popolazione inferiore.

Infine il rimborso per gli acquisti non sarà da inizio anno, ma per tutti quelli avvenuti a partire dal 4 Maggio 2020 fino al 31 Dicembre 2020.

Trovi più informazioni relative al bonus al nostro articolo di approfondimento: http://urban.bicilive.it/decreto-clima-bonus-2020-mobilita-urbana/

A proposito dell'autore

Brianzolo di nascita ma Milanese d’adozione, scopre la passione per la bicicletta iniziando a utilizzarla come mezzo di trasporto principale per andare prima a scuola, poi a lavoro e poi per… viaggiare! La grande passione per i viaggi coincide con quella di creatore di video che sul suo canale YouTube gli permettono di raccontare le sue avventure con un piglio semplice e pratico, per rendere il cicloturismo e l'uso della bicicletta nella vita di tutti i giorni alla portata di tutti!