Share with your friends










Inviare

Cannondale, il gigante del ciclo che fattura 2,6 miliardi di dollari all’anno, ha pensato soprattutto ai millennial nel progettare l’inedita Treadwell, una bicicletta da città proposta sul mercato in questo momento dell’anno che segna la transizione tra i modelli del 2019 e quelli del 2020.

La Cannondale Treadwell (in vendita al pubblico a 899 euro) ha il telaio in lega leggera, pneumatici 650b x 47mm e una nuovissima app “Cannondale” già ricca di funzioni (che gli sviluppatori promettono di aggiornare costantemente) che consente di tracciare tutti i percorsi fatti dal ciclista.

Una bici che si può utilizzare in città, in campagna, addirittura sulla spiaggia: è un mezzo con il quale raggiungere punte di discreta velocità, comodo e facilmente trasportabile vista la leggerezza del telaio realizzato in lega di alluminio.

Una bici da città Cannondale Treadwell EQ

La bicicletta “da fitness” Cannondale Treadwell EQ, con telaio da uomo.

Cannondale Treadwell: manutenzione ridotta

E dire che il colosso statunitense vantava parecchi modelli urban, con la Quick rivolta al fitness, l’Adventure attenta al comfort e la serie Bad Boy equipaggiata con la forcella ammortizzata Lefty.

Ma ecco la novità del nuovo segmento che viene coperto: Treadwell si inserisce tra le linee Quick e Adventure, infatti è una bicicletta che potremmo definire da fitness, ibrida e da pendolare. Un mezzo che va ad arricchire la già ampia gamma Cannondale delle bici da città 2019.

Nulla è stato lasciato al caso, nella progettazione Cannondale ha puntato pure sulla riduzione della manutenzione per ridurre quei “problemi” che spesso creano frustrazione.

Così se Quick e Adventure si concentrano principalmente su trasmissioni a doppia e tripla corona tradizionali entry level, le biciclette della serie Treadwell utilizzano esclusivamente una trasmissione a ingranaggi 1x (sistema pronosticato in grande espansione, nella fascia di prezzo medio-basso, nei prossimi 3-5 anni).

Insomma, si punta sulla semplicità e la facilità di utilizzo, cosa che ai più giovani certamente non spiace. Anzi, attrae.

La parte anteriore di una bicicletta Cannondale Treadwell EQ

Ogni Cannondale Treadwell EQ è dotata di un cestello porta oggetti anteriore e di parafanghi.

Cannondale Treadwell: telaio leggero in due versioni

Ovviamente, un simile progetto non poteva nascere senza un’accurata ricerca di mercato, che l’azienda ha commissionato nella nazione in cui ha sede. Così si è certificato che ad allontanare i millennial dalla bicicletta sono: mancanza di comfort, manutenzione e accessibilità. Da qui si è partiti e da qui si è iniziato a lavorare.

Treadwell ha il telaio in alluminio, quindi è leggero, sul quale sono state poste delle strisce paraurti Urban Armor in silicone, che oltre ad appagare il gusto estetico, evitano danni e scalfitture sul tubo quando si inserisce il mezzo nel portabici.

Il tubo superiore di una Treadwell EQ con le strisce protettive

Due i modelli realizzati: quello “standard” Treadwell EQ e il Treadwell EQ Remixte.

Nel primo il tubo è moderatamente inclinato, mentre nel secondo quello superiore è drasticamente abbassato per salire e scendere facilmente (un simpatico remake delle bici da uomo e da donna?).

Il telaio è disponibile in tre taglie (S, M, L) per il modello Standard e due per il Remixte (S, L).

La bici "da fitness"  Cannondale Treadwell EQ Remixte, con telaio a scavallo basso da donna.

La bici “da fitness” Cannondale Treadwell EQ Remixte, con telaio a scavallo basso da donna.

Pedala in infradito

La posizione della sella è verticale, in questo modo è più facile vedere la strada e godersi le bellezze dalla natura durante le uscite.

Per la bicicletta Treadwell si è scelta una sella trapuntata sulla quale sedersi comodamente – lo stile è definito “Couch Top” – e senza avere problemi (Cannondale sostiene almeno per la prima ora e mezza) pedalando anche con i pantaloncini privi di fondello da ciclista, come quelli utilizzati per la corsa o il basket.

I pedali, anziché avere le classiche tacchette, sono dotati di un nastro antiscivolo che garantisce una presa immediata con qualsiasi suola… sì, anche con le infradito!

E veniamo alle gomme: Cannondale si è rivolta a Maxxis (tra i leader mondiali), chiedendo attualizzare la versione da 650b x 47mm del classico copertone DTR-1. Il 650b, molto robusto, è stato voluto proprio perché con una pressione più bassa la guida è molto più fluida.

Alloggiamento per lo smartphone sulla Treadwell EQ

Il comodo sistema Intellimount consente di posizionare saldamente lo smartphone al manubrio della bicicletta.

Treadwell: con la app sempre connessi

L’attacco Intellimount posto sul manubrio serve per riporre il proprio smartphone, sul quale, una volta scaricata la app “Cannondale”, ci si può divertire con molte funzioni.

Per la progettazione della app ci si è avvalsi della partnership con Garmin: a trasmettere i dati è un sensore applicato al mozzo anteriore, fissato ai raggi. E, se avete dimenticato lo smartphone poco importa, perché può registrare fino a 30 uscite.

Il funzionamento è semplice: si scarica la app “Cannondale” (operazione gratuita), quindi si crea un account: per l’attivazione si fa girare la ruota anteriore. La conferma della riuscita dell’operazione giunge direttamente sulla app.

Una volta entrata in funzione, mostrerà informazioni quali velocità, tempo in sella, distanza e calorie bruciate.

Inoltre, l’app memorizza i dettagli completi della bicicletta e ha un programma di manutenzione automatico che ci ricorda quando intervenire attraverso notifiche push.

Le bici OEM hanno tutte le informazioni della bicicletta pre-caricate nel sensore (se lo si perdesse basta acquistarne uno nuovo ed eseguire la scansione del numero di serie della bici per riavere tutte le informazioni), mentre sui modelli più vecchi le informazioni vanno caricate manualmente.

Una curiosità: se si usa la bicicletta, evidentemente, si lascia l’auto in garage; in questo caso la app ci informa sul quantitativo di anidride carbonica che non abbiamo emesso grazie alla nostra scelta.

Sensore montato sulla bici urban Cannondale Treadwell EQ

Il sensore montato sulla serie Treadwell EQ per la cattura dei dati da passare alla app.

Cannondale Treadwell EQ: allestimento

Questa la componentistica delle Treadwell EQ e Treadwell EQ Remixte:
Forcella: in alluminio SmartForm C3
Cerchi: Cannondale a doppia camera, 32h
Raggi: in acciaio inossidabile, 14g
Pneumatici: Maxxis DTR-1, 650b x 47c
Guarnitura: Prowheel, 38T
Catena: KMC X9, 9 velocità
Pignoni: Sunrace, 11-36, 9 velocità
Deragliatore posteriore: Shimano Altus
Leve cambio: Shimano Altus, 9 velocità
Manubrio: Cannondale Cruise Control in alluminio 6061, 740mm di larghezza
Manopole: Cannondale Comfort
Attacco manubrio: Cannondale 3 in alluminio con Intellimount
Freni: a disco idraulici Tekro HD-R280, 160/140mm
Sella: Cannondale Treadwell con rotaie in acciaio, 170mm
Reggisella: in alluminio

Per ulteriori informazioni su questo o altri prodotti vi consigliamo di visitare il sito ufficiale Cannondale.

A proposito dell'autore

Il primo network dedicato interamente alla bicicletta e a tutte le sue forme: dalla mountainbike alla strada, dalla e-bike alla fixed, dalla bici da bambino alla bici da pro.