Manca pochissimo all’inizio della terza edizione dell’Italian Bike Festival, in programma dall’11 al 13 settembre 2020 nella location di Rimini.

Dopo mesi di incertezze dovuti al Covid-19 è arrivata qualche settimana fa la conferma delle date dell’importante manifestazione italiana dedicata al mondo della bike industry, al ciclismo e al cicloturismo.

Come già avvenuto in passato l’evento 2020 sarà gratuito, ma per poter accedere all’area expo sarà obbligatorio iscriversi preventivamente online tramite apposito modulo presente sulla piattaforma del sito ufficiale. Completata la registrazione basterà presentarsi all’ingresso del villaggio espositivo con il ticket per potervi accedere liberamente.

In questo 2020 “rivoluzionato”, Italian Bike Festival va così ad aggiungersi alla lista delle poche fiere e festival dedicati alle biciclette in Italia che sono state confermate per il periodo 2020-2021.

Andiamo a conoscerlo nel dettaglio.

[UPDATE 3 Settembre 2020]: Per poter partecipare ad Italian Bike Festival è necessario registrarsi gratuitamente online e presentarsi con la mail di conferma ai varchi d’ingresso!
Per iscriversi basta cliccare questo link: https://bit.ly/IBF20_Registrati

Le bandiere dell’Italian Bike Festival di Rimini mosse dal vento

Italian Bike Festival 2020: location e area expo

La terza edizione dell’Italian Bike Festival 2020 si terrà nella location di Rimini e l’area expo abbraccerà una superficie di oltre 45.000 mq.

Luogo fulcro dell’evento sarà ancora una volta il Parco Fellini e il lungomare antistante dove saranno presenti oltre 300 brand del panorama ciclistico. I prodotti presentati agli stand spazieranno dalle biciclette, agli accessori e all’abbigliamento.

L’organizzazione stima una presenza prevista di oltre 40.000 persone nel corso dei tre giorni del festival. Al pubblico si chiederà di rispettare le norme igienico-sanitarie che ormai sono entrate a far parte della nostra vita, partendo dalla registrazione online.

Ci sarà poi la misurazione della temperatura all’ingresso e l’obbligo di mascherina nei luoghi chiusi o dove la distanza di sicurezza è minore di un metro.

I gel mani saranno posizionati in vari spazi dell’area expo e la sanificazione degli ambienti comuni e degli stand sarà effettuata ogni giorno a fine giornata.

L’area espositiva dell’Italian Bike Festival di Rimini vista dall’alto

Per raggiungere la location di Rimini e in particolare l’Italian Bike Festival si potrà optare tra due diverse alternative.

La città romagnola è infatti ben collegata alla rete autostradale italiana e per chi si muoverà in auto l’uscita consigliata è quella di Rimini Sud.

Chi invece deciderà di raggiungere l’evento in treno dovrà scendere alla stazione di Rimini e scegliere se prendere il pullman o proseguire a piedi. I tempi di percorrenza sono comunque ridotti: circa 10/15 minuti.

Gli appassionati che vorranno invece approfittare di questo evento per trascorrere qualche giorno al mare potranno inoltre beneficiare del supporto di Visit Rimini.

L’operatore turistico sarà infatti partner dell’Italian Bike Festival 2020 e fornirà ai partecipanti informazioni e assistenza per l’alloggio ed esperienze legate alle eccellenze del territorio.

Un biker impegnato ad affrontare una curva sul percorso allestito nella rotonda di Parco Fellini durante l'Italian Bike Festival di Rimini

Italian Bike Festival 2020: il format e gli espositori

Come già sottolineato precedentemente, anche quest’anno la partecipazione sarà gratuita. L’Italian Bike Festival sarà realizzato in collaborazione con il Comune di Rimini, con ATP Servizi Emilia Romagna e Visit Romagna e regalerà tre giorni di experience e divertimento agli appassionati di ciclismo.

Il format è infatti stato pensato per offrire al pubblico una serie di show, di attività e di meeting per rendere più attiva la partecipazione. Non mancheranno ovviamente le anteprime e i test.

In particolare l’area test sarà allestita alla rotonda di Parco Fellini che si trasformerà in una vera e propria pista off-road, che l’anno scorso abbiamo apprezzato per la costruzione e la possibilità che dà di poter provare MTB ed eMTB in maniera abbastanza approfondita grazie a sponde, salti, rampe in salita e discesa e fondi di vario genere.

Le biciclette da strada e quelle urban, sia in versione muscolare che elettrica, potranno essere provate e testate invece su appositi tracciati segnalati e predisposti dagli organizzatori dell’Italian Bike Festival.

Per la terza edizione dell’evento tornerà anche il Bike Tourism Village. Si tratta di una zona dedicata al mondo del cicloturismo dove enti, regioni, comuni, bike hotel e tour operator specializzati presenteranno le loro proposte di “vacanza attiva” ai partecipanti.

Un biker si esibisce in un salto in sella alla sua bicicletta durante uno show dell'Italian Bike Festival di Rimini

Il Bike Tourism Village cambierà però posizione, trovando posto in un luogo più strategico e importante. Sarà infatti inserito nel cuore del villaggio, quindi più vicino agli stand degli espositori. Il percorso è stato studiato per dare la percezione di attraversare un mondo parallelo ma strettamente collegato a quello della bicicletta.

Qui il pubblico potrà trovare svariate offerte e avrà la possibilità di programmare eventuali e futuri soggiorni all’insegna della bici e del divertimento.

La bike industry potrà invece cogliere l’occasione per consolidare i propri contatti con il settore turistico, grazie anche ai tanti momenti dedicati alla formazione e agli approfondimenti di queste sfumature dell’universo ciclistico.

Delle persone passeggiano tra gli stand dei brand espositori dell'Italian Bike Festival di Rimini

Marchi e brand espositori

L’Italian Bike Festival 2020 sarà ovviamente luogo di esposizione da parte dei brand, i quali presenteranno in anteprima i propri prodotti 2021.

Tra le tante aziende espositrici presenti alla manifestazione molte saranno dedicate al mondo ebike: il mercato delle bici elettriche sta vivendo un momento di forte crescita ed è ormai quasi sempre al centro di ogni ciclo manifestazione.

Queste alcune delle realtà che hanno confermato la loro presenza alla fiera: Adriatica, Alpek, Armony, Atala, Basso, Bcargo, Bergamont, BH, Bianchi, Bicicapace, Cannondale, Carrera, Cipollini, Ducati, EMG, Flyer, FM Bike, Garelli, GT, Haibike, Head, Husqvarna, KTM, Icon.E, Lapierre, Lee Cougan, Look, Merida, Olympia, Orbea, PM Zero, R Raymon, Ritchey, Scapin, Scott, SEM, Skossa, Thok, Titici, Trek, Vent, Whistle, Wilier Triestina.

A fianco dei marchi più famosi del settore del ciclismo compariranno perfino alcuni ciclisti che hanno fatto la storia di questo sport come Mario Cipollini, Alessandro Petacchi, Davide Cassani, Marco Aurelio Fontana, Davide Uccellari e tanti altri.

BiciLive.it in fiera

All’Italian Bike Festival 2021 saremo presenti anche noi di BiciLive.it: il nostro magazine digitale è media partner della manifestazione, e in ottima compagnia!

Avremo poi un gazebo dedicato alla distribuzione del nostro Catalogo delle Bici Elettriche 2020: la nostra “Bibbia delle ebike” è gratuita fino a esaurimento delle scorte, affrettatevi a venire a prendere la vostra!

La novità che porteremo in fiera è la nostra BiciLive APP dedicata alle ebike: potete farla vostra – è gratis! – cliccando il link precedente o leggendo il volantino informativo che distribuiremo insieme al Catalogo.

Elenco media partners Italian Bike Festival 2020

Vi ricordiamo che l’Italian Bike Festival sarà aperto a media e operatori del settore nella giornata di venerdì 11 settembre dalle ore 10 alle 12, mentre il pubblico potrà accedere successivamente.

Gli orari di apertura dell’evento agli appassionati saranno quindi: venerdì dalle 12 alle 20, sabato dalle 10 alle 20 e domenica dalle 10 alle 18.

[UPDATE 3 Settembre 2020]: Per poter partecipare ad Italian Bike Festival è necessario registrarsi gratuitamente online e presentarsi con la mail di conferma ai varchi d’ingresso!
Per iscriversi basta cliccare questo link: https://bit.ly/IBF20_Registrati

Ricordandovi che tali orari potrebbero subire variazioni, vi consigliamo di visitare il sito web ufficiale di Italian Bike Festival dove potrete trovare maggiori informazioni.

A proposito dell'autore

Un ingegnere comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.