Share with your friends










Inviare

Oltre un centinaio di ciclisti domenica 20 dicembre si sono dati appuntamento sull’Appia Antica accompagnati dallo slogan #OccupyAppiaAntica per far rispettare un’ordinanza del Sindaco: chiudere al traffico veicolare nei giorni festivi la Regina Viarum della capitale.

La manifestazione è stata promossa dall’Associazione #SalvaICiclisti di Roma con l’appoggio dell’ente Parco Appia Antica, che ha messo a disposizione gli spazi dell’ex Cartiera Latina e ha proposto biciclette a noleggio e tour guidati a prezzi convenzionati.

manifestazione-occupy-appia-antica-salvaiciclisti-keepcalm

Due ciclisti con lo slogan “Keep Calm and Appia Antica pedonale”

Complice anche la bella giornata, molti cittadini romani hanno deciso di salire sulla propria bicicletta e dirigersi verso il complesso dell’ex Cartiera Latina da dove è partita la manifestazione. Armati di variopinti cartelli, i ciclisti sono stati divisi in due gruppi: i “buoni” diretti verso Porta San Sebastiano e i “cattivi” verso la chiesa del Quo Vadis.

Il coordinamento dei gruppi si è dovuto all’Associazione #SalvaICiclisti, con il portavoce Paolo Rotafixa Bellino soddisfatto del riscontro ottenuto.

“Stufi di vedere il patrimonio storico e culturale dell’Appia Antica deturpato dal passaggio delle macchine abbiamo deciso di organizzare questa manifestazione per sopperire a quello che la Municipalità di Roma non fa: vietare il transito delle macchine nei giorni festivi” ci ha raccontato Paolo, che ha poi aggiunto: “Questa è la nostra prima manifestazione in questo luogo, causata da una situazione diventata quasi insostenibile. Speriamo di non doverne fare altre o, meglio, organizzare un nuovo corteo lungo un’Appia Antica libera dalle macchine“.

Un’ordinanza del Sindaco di Roma datata 1997 sancisce che un tratto di Appia Antica sia chiuso al traffico nelle domeniche e nei giorni festivi, ma il divieto non viene rispettato da nessuno, nessuno lo fa rispettare e la strada viene tranquillamente percorsa dagli automobilisti.

I due gruppi di manifestanti formati per bloccare un tratto di strada hanno infatti impiegato pochi minuti per creare due lunghe code di macchine, tra automobilisti sbigottiti e un po’ su di giri.

La Polizia Municipale, palesatasi dopo qualche decina di minuti, dopo una prima fase di smarrimento, non ha potuto che far rispettare la legge: circolare sull’Appia Antica di domenica con le automobili non è consentito!

La manifestazione #OccupyAppiaAntica è proseguita allegramente, tra musica e selfie, con il gruppo di cittadini diventato sempre più numeroso grazie alla solidarietà dei tanti ciclisti che sono transitati e hanno deciso di aggiungersi al coro.

Il corteo era composto da un pubblico variegato, dai giovani alle famiglie, dai biker provetti ai ciclisti della domenica, e tra i tanti era presente anche Marco Pierfranceschi di VeloLove, ideatore e promotore del progetto GRAB (leggi il nostro post sul Grande Raccordo Anulare in Bicicletta), che ci ha espresso così la sua opinione: “Questa è una delle numerose occasioni in cui tanti ciclisti romani vogliono far sentire la loro voce e chiedono al Comune un maggiore interesse e una migliore tutela nei propri confronti“.

A proposito dell'autore

Alle pendici del Nevegal ha imparato ad andare in mtb per poi trasferirsi in città: prima a Roma dove ha avviato un'attività di bike tour (@gigiBicicletta) e ora pedala per Milano