Share with your friends










Inviare

I love my brain. Così recità la nuova linea di caschi lanciata da Nutcase, l’eccentrica azienda dell’Oregon.

L’intera linea è composta da modelli che vanno dalla bici agli sport acquatici, fino alla moto e allo snow. Il design è quello che si avvicina di più ai caschi da dirt.

Questo Nutcase non chiude le porte alle discipline gravity.

Casco per ciclista Nutcase: aspetti tecnici

È un casco che garantisce una sensazione di protezione altissima e un comfort elevato. La versatilità lo rende ideale anche per uscire dal contesto urban senza dover rinunciare a un salto o a delle radici prese “a tuono”.

Le feritoie sono piccolissime e i cinghietti regolabili

Il look senza dubbio è accattivante, disponibile in tantissime colorazioni fantasiose, tra cui la livrea ad “anguria“.

Al tatto appare decisamente di classe anche la qualità della verniciatura, lucida e satinata. I loghi sono riflettenti, piccolo aiuto per la sicurezza, e la mentoniera imbottita aggiunge ancora più comfort.

Casco per ciclisti urbani Nutcase: le nostre impressioni

Le imbottiture sembrano scarne ma una volta indossato risultano spesse abbastanza da garantire una ottima calzata, stabile e comoda. Si “sente” in testa, non in senso negativo, dà un’ottima sensazione di sicurezza. Semplice ma efficace è anche il regolatore di taglia.

Rappresenta una piccola rivoluzione la chiusura magnetica Fidlock. È sufficiente avvicinare con una mano sola i due lacci per far si che si chiudano: davvero comoda e innovativa, un must-have che in città dove accade di doversi togliere e rimettere spesso il casco. Può fare la differenza: chiara indicazione che in Nutcase pensano bene alla pratica.

Il casco per ciclisti di città Nutcase è forse uno dei più ingombranti, ma il prezzo è competitivo e la realizzazione ottima.

Solidità e qualità sono due parole cardini per questo casco.

Casco per ciclisti urbani Nutcase, la nostra valutazione
BiciLive Review8.5
prezzo
  • 73 €
8.5Il nostro voto

A proposito dell'autore

Appassionato di mountainbike e fotografia, dopo la laurea in scienze internazionali alla Facoltà di Scienze Politiche sta affrontando un master in fotogiornalismo all'Istituto Italiano di Fotografia. È entrato quasi subito in BiciLive.it con lo scopo di formarsi sia come fotogiornalista sia per rimanere vicino alla sua passione per la bicicletta.