Share with your friends










Inviare

Sui siti del network BiciLive.it abbiamo spesso parlato di come e quanto sia salutare andare in bicicletta, sia per quanto riguarda il pedalare su una bici classica che per quel che concerne il rapporto fra ebike e benessere, informandovi anche su come si possa perdere massa grassa con pochi minuti di allenamento.

Ma c’è un ulteriore e importante effetto benefico nella due ruote: pedalare in bicicletta aumenta la nostra felicità.

Beh, sì, grazie, lo sapevamo già”, direte voi e in effetti sì, moltissime persone che amano andare in bici conoscono molto bene il senso di benessere psicologico che ne deriva, in aggiunta a quello fisico.

Ma un conto è “sentire” certe cose, dare per scontati determinati fatti, altro conto è avere dalla propria parte anche la medicina e una serie di risultati che dimostrano scientificamente la verità di questa affermazione, che diventa quindi universale e non più soggettiva e in più ci permette anche di capire i motivi di questa felicità.

Ciclisti in sella a MTB contenti e sorridenti

Felicità e benessere ci riempiono quando pedaliamo, anche su strade e sentieri pieni di buche, polvere e fango!

Gli studi e le ricerche al riguardo sono ormai molti e in continua crescita, ma uno dei più semplici da comprendere anche per chi non ha molta dimestichezza con la medicina rimane quello pubblicato tempo fa da Medicine & Science in Sports and Exercise, la pubblicazione ufficiale dell’American College of Sports Medicine.

Nel corso dell’esperimento sono state scelte 40 persone cui era stato diagnosticato uno stato di depressione e che non stavano seguendo alcun tipo di terapia farmacologica.

Il gruppo è stato quindi diviso in due sezioni da 20 soggetti ciascuna. A una sezione è stato chiesto di riposare tranquillamente per 30 minuti, mentre l’altra ha svolto un moderato esercizio fisico su un tapis roulant per lo stesso periodo di tempo.

Ai soggetti è stato chiesto anche di compilare dei questionari prima e dopo l’esperimento.
Il risultato?

Entrambi i gruppi in seguito all’esercizio fisico o al riposo tranquillo hanno affermato di avvertire un calo di alcuni aspetti negativi della depressione, quali un senso di debolezza e affaticamento, rabbia, tensione e tristezza, ma solo il gruppo che ha effettuato l’esercizio fisico ha registrato anche un aumento delle sensazioni positive: si sentivano meglio, avevano più forza e vigore e in generale era migliorato l’umore.

Ciò avviene per un insieme di motivi che sono in parte legati alla biochimica del cervello e in parte alla psicologia.

L’esercizio fisico, compreso quello su bicicletta, stimola la formazione di quei composti che sono legati al nostro senso di benessere, contentezza, felicità ed euforia quali serotonina, feniletilammina e dopamina. Inoltre vengono rilasciati degli ormoni che aiutano a portare più sangue (e quindi ossigeno) al cervello.

Si tratta di sostanze potenti ed efficaci, la cui produzione può essere stimolata anche da alcuni alimenti in particolare, alcuni dei quali abbiamo nominato nel nostro articolo sugli snack sani che fanno dimagrire il ciclista urbano.

Andare in bicicletta comporta un esercizio fisico spesso uguale se non superiore a quello impiegato nell’esperimento, senza contare che c’è anche un aumento dell’autostima, vuoi perché siamo soddisfatti dall’aver completato un compito, vuoi perché notiamo un progressivo miglioramento della forma fisica.

E un altro aspetto molto positivo dell’esercizio fisico è che, pur essendo molto più efficace se eseguito con costanza, è già efficace la prima volta e ogni singola seduta comporta un miglioramento.

Ciò è ancora più valido in autunno e in inverno, quando spesso freddo, pioggia, nuvole scure e nebbia non aiutano l’umore.

Ragazze sorridenti pedalano in un parco cittadino in sella a biciclette

Non pedalare solo in Primavera ed Estate, farlo anche in Autunno e Inverno ti renderà ugualmente felice.

Cosa ci resta da dirvi, dunque? Vi sentite un po’ giù? È un periodo stressante sul lavoro? Siete tristi e malinconici? Mettetevi in sella e fatevi un bel giro, se possibile in qualche parco o pista ciclabile che offra un bel paesaggio.

Farete del bene non solo al vostro corpo ma anche alla vostra mente, cosa volere di più?

Ecco quindi un altro motivo per il quale ci capita spesso di vedere automobilisti arrabbiati e sconsolati mentre sfrecciano loro accanto ciclisti sorridenti

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.