Share with your friends










Inviare

Si è conclusa da pochi giorni CosmoBike Show 2019, la rinnovata fiera ciclo tenutasi a Veronafiere il 16 e 17 febbraio e, oltre a un bilancio estremamente positivo, ci sono già chiari segnali per un futuro ancora più radioso.

Quando a gennaio vi abbiamo presentato l’edizione 2019 di CosmoBike Show, la sua quarta, avevamo impiegato alcune parole d’ordine: cambiamento, innovazione, rinnovamento.

E il cambiamento, orientato a un format più attento alle esigenze del pubblico, ha portato immediatamente i suoi frutti, senza bisogno di stagioni intermedie o fasi di assestamento, facendo capire che ci troviamo di fronte alla formula giusta per i ciclisti contemporanei.

Accanto infatti alle consuete offerte che possiamo aspettarci da più o meno qualsiasi festival o fiera ciclo, ovvero gli stand degli espositori e, ultimamente, la possibilità di effettuare vari bike test, che si moltiplicano sia per quantità che qualità e tipologia, si sente sempre più il bisogno di cambiamenti che rispecchino il modo in cui si sta evolvendo la cultura del ciclismo tutta.

bici d'epoca a CosmoBike Show

Tra gli stand di CosmoBike si possono incontrare appassionati di bici di ogni genere, dal grande campione al ciclista in abiti d’epoca.

CosmoBike Show 2019: la chiave vincente è nel mix di contenuti

E CosmoBike Show 2019 ha saputo offrire di più grazie a un intenso sviluppo di contenuti, azzeccando anche la variazione degli stessi e dimostrando di essere in grado di passare in pochi minuti dall’incontro e tavola rotonda su un argomento serio allo show d’intrattenimento, così da bilanciare l’offerta.

Quel che questa edizione di CosmoBike Show è riuscita a compiere, e che la differenzia dalle altre fiere presenti sul territorio nazionale, è l’essere riuscita a rappresentare, in sostanza, uno spaccato fedele di quel che sta accadendo nel mondo del ciclismo.

Se è quindi comprensibilmente importante esporre quanti più modelli di biciclette 2019 possibile e farli provare, è parimenti importante discutere di tutto quel che sta avvenendo sulla (e intorno alla) due ruote, fornendo al frequentatore la radiografia di un Paese e una cultura, appunto, in frenetico cambiamento.

pubblico nell'area della Gazzetta, partner di CosmoBike

L’area della Gazzetta dello Sport, partner dell’evento, gremita di pubblico per uno dei tanti eventi organizzati.

E se occorre quindi riconoscere agli organizzatori sia il coraggio che l’intuito nel voler cambiare, bisogna parimenti menzionare La Gazzetta dello Sport, partner dell’evento, che in molti degli incontri ha saputo imbastire e stimolare le discussioni grazie a un massiccio apporto di specialisti, addetti ai lavori e grandi campioni.

Divertimento e profondità sono difficili da ottenere contemporaneamente, è molto più frequente uno sbilanciamento verso uno dei due aspetti, un plauso quindi a una fiera che ha saputo allineare in due giorni i talk show più impegnativi accanto ai dj set, le sessioni di approfondimento vicine alle esibizioni più spettacolari.

spettacolo dal vivo a CosmoBike Show

Gli spettacoli dal vivo non hanno deluso il folto pubblico.

CosmoBike Show 2019: le cifre del successo

E prima di andare a esaminare un po’ più da vicino alcuni dei momenti salienti della fiera ciclo veronese, sforniamo qualche cifra incontestabile a dimostrare, anche dal punto di vista meramente numerico, il successo di questa rinnovata quarta edizione.

32.000 visitatori, più di 180 brand in esposizione e oltre 40 fra eventi e talk show: numeri già notevoli che lo diventano ancora di più se si pensa al fatto che sono stati “compressi” in due soli giorni.

La fiera ha cominciato a staccare il gruppo fin dalle prime pedalate, con l’inaugurazione condotta da Pier Bergonzi, vicedirettore de La Gazzetta dello Sport che, insieme ad altri giornalisti della testata, è stato spesso presente nei vari incontri e talk show. Sono intervenuti Maurizio Danese (Presidente Veronafiere), Federico Sboarina (Sindaco di Verona) e Luca Zaia (Presidente Regione Veneto).

pubblico tra gli stand di CosmoBike Show

Siamo quindi passati a un talk su Il Giro d’Italia e le Tappe Venete che ha visto la presenza di Mauro Vegni, che del Giro è il direttore, e di alcuni enormi campioni del presente e del passato quali Ivan Basso, Giovanni Battaglin e Francesco Moser.

Verona ha giocato sempre un ruolo importante nella principale competizione ciclistica italiana e non mancherà di farlo anche nel 2019, con il polo Veronafiere che il 2 giugno ospiterà la partenza della tappa crono finale del 102° Giro d’Italia.

Spazio quindi a gite fuoriporta e piste ciclabili con le premiazioni degli Italian Green Road Award, definiti da più parti come gli Oscar italiani del cicloturismo. Ha prevalso la Lombardia, con la Ciclovia del Fiume Oglio, lunga circa 280 chilometri, che è stata dichiarata “la più bella d’Italia”: complimenti!

Come avrete cominciato a intuire, CosmoBike Show 2019 è stato in grado di affrontare tanti argomenti diversi fra loro e tutti importanti, come per esempio è accaduto in occasione dell’incontro con Fausto Pinarello in occasione del forum sull’evoluzione della bici da corsa. Il CEO di Pinarello ha spaziato dagli anni Settanta, con le specialissime, per arrivare al presente e al futuro, toccando un argomento del quale a nostro modo di vedere si parla ancora troppo poco, ovvero le eBike da corsa. Un po’ come accaduto con le eMTB, anche le bici elettriche da corsa sono destinate a cambiare ed evolvere il settore e siamo sicuri che in futuro ne vedremo delle belle.

La bicicletta elettrica a pedalata assistita è stata protagonista di molti altri incontri ed eventi, al punto che possiamo affermare che la pedelec è stata protagonista indiscussa della due giorni scaligera, fra incontri, esibizioni, test ed espositori presenti.

Si è infatti parlato di ebike anche in occasione del talk “Dalla moto all’e-bike, qual è il futuro delle 2 ruote?”, con interventi di Livio Suppo (AD di Thok e-bikes ed ex manager del Team Honda Moto GP), Mariano Roman (AD di Fantic) e il nostro Claudio Riotti.

Ancora motori e batterie al centro di “Il futuro elettrico della Mountain Bike”, che ha visto l’intervento di Fabrizio Scalzotto (CEO Bianchi), mentre Marco Aurelio Fontana, ambassador Focus, ha incontrato stampa e pubblico per presentare l’e-bike con la quale gareggerà nei prossimi mesi.

Riotti e Livio Suppo durante una tavola rotonda a CosmoBike

Il nostro Claudio Riotti insieme a Livio Suppo e ad altri “guru” delle due ruote durante una tavola rotonda.

E parlando di brand, sono state innumerevoli anche le occasioni nelle quali molti marchi hanno superato la semplice occasione di esposizione dei propri prodotti per giungere a un confronto più articolato con il pubblico.

Scott Italia oltre ai vari modelli ha annunciato una iniziativa di grande interesse, che ci auguriamo possa diventare esempio per molti altri produttori, la Scott Future Pro.

Si tratta di un progetto che, a partire dalla stagione 2019, fornirà biciclette e accessori a sette giovani promesse mtb all’interno dei loro diversi team di appartenenza, andando a creare una sorta di vivaio di futuri campioni. Erano presenti Ivano Camozzi (responsabile marketing Scott), Mirko Celestino (CT Nazionale Mountain Bike) e Juri Ragnoli (più volte tricolore di Mtb).

Il talk “Selle Italia: la favola dell’azienda veneta che ha messo in sella il mondo” ha invece schierato, oltre a Giuseppe e Riccardo Bigolin (titolari Selle Italia), anche due campioni quali Adam Hansen e Claudio Chiappucci.

CosmoBike Show 2019 ha anche assicurato spazio all’orgoglio nazionale con “La maglia azzurra, storia e personaggi di una casacca simbolo” e anche in questo caso c’erano molti volti noti e nomi importanti del mondo ciclo: Alessio Cremonese (titolare Maglificio Valcismon) Davide Cassani (CT Nazionale), Ercole Baldini, Vittorio Adorni, Marino Basso, Felice Gimondi, Francesco Moser, Giuseppe Saronni, Moreno Argentin, Gianni Bugno e Mario Cipollini.

Marco Aurelio Fontana autografa il Catalogo delle Bici Elettriche

BiciLive ha presentato il nuovo Catalogo delle Bici Elettriche e ce lo siamo fatti autografare da Marco Aurelio Fontana.

E per chiudere la rassegna degli argomenti importanti che CosmoBike Show 2019 è riuscita a fotografare con precisione, non potevano mancare viabilità e sicurezza. Al “Convegno sulla sicurezza del ciclismo” sono stati presenti Renato Di Rocco (Presidente FCI), Roberto Sgalla (Direttore della Direzione centrale delle specialità della Polizia di Stato e “Ambasciatore della sicurezza nel ciclismo”), Cristian Salvato (Presidente corridori italiani), Gianni Bugno (Presidente associazione internazionale corridori) e Marco Scarponi.

E visto che a inizio articolo abbiamo parlato di profondità e divertimento, quest’ultimo è stato assicurato a più riprese, sia dalle esibizioni sportive e spettacolari dei rider di Reckless Bikes Show che da quelle di Alberto Limatore, 14 volte campione italiano di bike trial, per chiudere infine con il DJ set di Ika Faccioli, accompagnato da un delizioso aperitivo gratuito per espositori e visitatori.

Area test indoor a CosmoBike Show

Bicilive a CosmoBike Show 2019

E se per la fiera il bilancio è stato più che positivo, per noi di Bicilive si è trattato di un grande successo e non possiamo far altro che ringraziare tutti i nostri lettori che si sono presentati allo stand, sia per fare quattro chiacchiere che per ritirare le loro copie gratuite di due prodotti dei quali andiamo molto fieri.

Grande soddisfazione anche per la riuscita dell’area eBike Première, che abbiamo contribuito a realizzare.

Sia il Manuale della Bici Elettrica che il Catalogo delle Bici Elettriche 2019 sono stati particolarmente apprezzati e sono andati a ruba: insieme rappresentano un ottimo set di strumenti sia per chi si avvicina per la prima volta alle due ruote elettriche che per chi, già esperto, vuole avere una panoramica completa della produzione presente sul mercato nei prossimi mesi.

stand per la prova di ebike a CosmoBike  Show

BiciLive ha contribuito al successo di CosmoBike Show con l’allestimento dell’area con l’anteprima delle migliori bici elettriche.

CosmoBike Show non riposa sugli allori e gli organizzatori stanno già pensando alla prossima edizione, in attesa della festa che li e ci attende il 2 giugno con la partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia, proprio da Veronafiere.

E anche Bicilive non conosce sosta: se avete apprezzato il Manuale della Bici Elettrica che il Catalogo della Bici Elettrica 2019 sappiate che abbiamo in cantiere mole altre novità. Le scoprirete giorno per giorno sulle nostre pagine elettroniche, stay tuned!

[Update giugno 2019]: Ti interessa l’evento CosmoBike Show? Abbiamo pubblicato sul nostro sito un lungo articolo dedicato alla sua prossima edizione: clicca oltre per leggere la news su CosmoBike Show 2020 a Verona.

A proposito dell'autore

Ciclista urbano per passione e necessità, Alessio lavora da sempre su computer e internet, oggi principalmente come consulente e formatore di web marketing. Si è unito al team di bicilive.it per poter scrivere di alcuni dei suoi argomenti preferiti - le biciclette e il verde - e conoscere tanti esperti ciclisti coi quali condividere consigli e buone abitudini, magari pedalando insieme.