Share with your friends










Inviare

Torna come di consueto l’appuntamento che ogni anno Rossignoli, storico negozio milanese, organizza durante la frequentatissima settimana del Salone del Mobile

Dal 2007 infatti Biciclette Ritrovate ripercorre l’intreccio che unisce la precisione della meccanica, la creatività del design, l’emozione della memoria e il fascino della storia del ciclismo. Per celebrare la grande bellezza della bici, estetica e simbolica.

Sappiamo benissimo che la bici è il futuro, oltre che pietra angolare dei nostri ricordi di un’Italia passata.

E per celebrarla Rossignoli mette in mostra dai bicicli storici dell’Ottocento, alle bici dei lavori (il gelataio, l’arrotino, il pompiere…) fino alle bici da corsa di Fausto Coppi e Gino Bartali in prestito dal Museo del Ghisallo! Ma non solo: bici giganti e a due piani, bici pieghevoli, bici cargo, bici dispensatrici di birra, bici da pista a scatto fisso, bici con una, due o tre ruote, di legno e di ghisa, titanio e acciaio. E oltre alle bici ci sono foto, musica, quadri, filmati, cimeli e giochi.

Ma non ci si limita solo all’esposizione.

Una serie di attività animeranno questa due giorni: la mostra fotografica Urban Cycles di Franco Chimenti, professionista: una serie di scatti che fermano immagini cittadine – milanesi – di persone e biciclette insieme, cogliendo dettagli significativi e rivelatori; lo spettacolo teatrale “Fiatone. Io e la bicicletta” della compagnia Luna e Gnac, che si terrà il 16 aprile alle 18:30 e la musica live dell’artista Roberto Sironi alle 19,30.

Per ricapitolare: Mercoledì 15 e giovedì 16 aprile, nel cortile di Rossignoli, in c.so Garibaldi 71, Milano, per vedere bici da non perdere.

A proposito dell'autore

Ingegnere per formazione e ciclista urbano per passione e credo, è coinvolto in diversi progetti di impresa e no profit.