Share with your friends










Inviare

Il ciclismo femminile è fatto di atlete e appassionate di questo sport, ma anche di molte storie da raccontare di donne e delle loro biciclette. L’Upcycle Milano Bike Cafè dedica loro una serata

Mecoledì 4 novembre alle ore 19.30, Upcycle Milano Bike Cafè, con la collaborazione di Voglio una ruota, il documentario su “donne e bicicletta”, ospita “Tutte le donne del mondo”: un incontro dedicato al ciclismo femminile nel format Ciclismi Possibili, ideato dal nostro collaboratore, ciclista e scrittore, Giacomo Pellizzari.

La storia tra donne e bicicletta, che risale all’Ottocento, è di grande attualità ai giorni nostri: quello che fu strumento di emancipazione per Annie Londonderry e Alfonsina Strada, oggi è ancora qualcosa vietato a donne di molti paesi del mondo. Non è quindi qualcosa che fa parte del passato parlare di diritto all’andare in bicicletta e diritto allo sport per il genere femminile, basti pensare che in Italia c’è un buco legislativo che condanna le sportive ad essere dilettanti, con ripercussioni dal punto di vista delle tutele legali ed economiche.

In questo terzo evento di Ciclismi Possibili dedicato a tutte le donne del mondo che scelgono di pedalare per sport, per viaggiare, per il trasporto cittadino, Upcycle e i suoi ospiti d’eccezione affronteranno il tema raccontando le proprie esperienze di passione, fatica, sport professionistico e medaglie d’oro, esaltando la filosofia dell’andare in bici al di là dello sport.

Il pubblico presente all’evento, supportato da X-BIONIC, marchio che ha sempre dato grande attenzione al corpo femminile, potrà vedere in anteprima esclusiva una scena inedita del documentario “Voglio una ruota”.

A intervenire saranno: 

Ilaria Sanguineti, giovane atleta del team BePink che sta vivendo un momento di ascesa nella sua carriera;

Rossella Galbiati, ex ciclista e campionessa su strada e pista, disciplina quest’ultima in cui ha ottenuto le sue vittorie più prestigiose (oltre cento) e oggi promotrice del ciclismo giovanile;

Avv. Filippo Biolè, responsabile dell’Area Legale di Assist, Associazione Nazionale Atlete, che farà luce sulla legge attuale e ne spiegherà le conseguenze sulla vita quotidiana delle atlete;

Antonella Bianco, regista di Voglio una ruota, il documentario che racconta storie di donne professioniste e che hanno vissuto la bicicletta come strumento di liberazione. Antonella narrerà le motivazioni che l’hanno portata a intraprendere questo progetto, attualmente impegnato in una campagna di crowdfunding per raccogliere i fondi necessari alla sua realizzazione.

Inoltre tra gli invitati vi sarà un rappresentante del CONI.

Giacomo Pellizzari, scrittore e ciclista che condurrà il dibattito.

Per maggiori informazioni visita www.upcyclecafe.com

 

A proposito dell'autore

Chiamata dagli amici "acqua e paltan", proveniente da sport completamente differenti, ora dedica cuore e mente al mondo delle due ruote offroad. Poliedrica nel suo lavoro: un'ottima fotografa, sa mettersi a disposizione anche dall'altra parte dell'obiettivo! Attiva come "social specialist" non smette mai di pensare a dove la bici la porterà ad infangarsi la prossima volta!