Confindustria ANCMA (Associazione Nazionali Ciclo Motociclo Accessori) ed EICMA (Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo) lanciano la campagna #usaledueruote.

L’intera filiera si unisce per lanciare un unico messaggio istituzionale che guarda al futuro: la finalità è quella di affrontare nel migliore dei modi la mobilità urbana nella cosiddetta “Fase 2″ dell’epidemia Coronavirus.

ANCMA ed EICMA hanno infatti scritto una lettera congiunta al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte con richieste e sollecitazioni per sostenere il mondo delle biciclette e dei motocicli.

Il logo della campagna #usaledueruote di ANCMA ed EICMA

#usaledueruote, iniziativa congiunta

Il messaggio di comunicazione #usaledueruote è stato presentato ufficialmente oggi, 7 maggio 2020, tramite una conferenza stampa online nella quale sono intervenuti numerosi esponenti come il presidente ANCMA Paolo Magri, il vicepresidente ANCMA Diego Sgorbati, il consigliere del CdA di EICMA Fabrizio Corsi e il presidente FMI Giovanni Copioli.

Attraverso le parole di Paolo Magri ci rendiamo conto dell’importanza di questa iniziativa: la campagna di sensibilizzazione degli utenti servirà a far capire quanto l’utilizzo di biciclette e motocicli potrà assicurare un naturale distanziamento sociale, una maggiore sostenibilità ambientale e un’aumento della velocità di percorrenza sui brevi e lunghi tragitti.

Il particolare di una ruota di bicicletta a spasso per la città

Il presidente ANCMA ricorda poi come le biciclette siano state il simbolo della ripartenza dell’Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale e come, anche oggi con le dovute proporzioni, i pedali possano ancora essere una soluzione vincente.

Diego Sgorbati afferma quanto le due associazioni e l’intera industria siano ramificate nel tessuto sociale, economico e produttivo del paese e dunque quanto sia importante supportare la campagna #usaledueruote per ottenere i risultati sperati.

Ciclista urbano dà la precedenza a un tram

Nel corso della presentazione sulle piattaforme digitali e social delle realtà promotrici è stato svelato il logo dedicato alla campagna e pubblicato un video emozionale teso a raccontare la bellezza delle due ruote. Proprio su questo punto si sofferma il consigliere del CdA di EICMA Fabrizio Corsi: l’orgoglio e la passione di ciclisti e motociclisti, consapevoli dell’immediato futuro.

Il video è disponibile anche sottotitolato in inglese: l’obiettivo infatti è quello di espandere il messaggio di ispirazione anche negli altri paesi per far fronte comune durante questa delicata situazione.

La campagna non si ferma qui, nelle prossime settimane verranno sviluppati altri contenuti contrassegnati dallo slogan “METTIAMOCI in sella”, una motivazione per l’uso di biciclette e motocicli nel quotidiano.

L’idea non nasce soltanto come iniziativa di tutela di un settore gravemente colpito dalla crisi economica, ma anche e soprattutto come suggestione rivolta agli utenti per il bene dell’ambiente e della salute.

Ciclista osserva il passaggio di una moto da un cavalcavia

Ricordiamo che nei giorni scorsi anche noi di BiciLive.it ci siamo occupati della possibile ripartenza, attraverso la proposta governativa di un bonus di 500 euro per l’acquisto di e-bike e bici muscolari e le ipotesi di una nuova mobilità urbana post Covid-19.

Provare a dare delle certezze sugli incentivi in questo momento è difficile, dichiara Paolo Magri, ma il governo si sta mobilitando per sostenere l’economia in generale e ANCMA ed EICMA stanno cercando di far valere le loro idee e proposte.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a seguire il sito ufficiale di Confindustria ANCMA e la pagina web di EICMA.

A proposito dell'autore

Ama scrivere fin da quando era piccolo e questo lo ha portato a raccontare storie sul suo sport preferito, il ciclismo. Un'attività fisica che prova anche a praticare sia per piacere sia soprattutto per capire le difficoltà, le fatiche ma anche le gioie e i successi dei campioni che ogni giorno ci emozionano sulle strade.