Share with your friends










Inviare

Ventimila. Ultra. Trail. Mettiamo tutto insieme e abbiamo subito davanti la fotografia di una sfida importante e le fotografie di un viaggio incredibile tra cime alpine, vallate profonde, alpeggi e sentieri con la vista che quasi non riesce a tenere insieme tutto.

Stiamo parlando dell’Ultra Trail 20K, un trail in bicicletta (corsa o mountain bike) appunto che parte da Torino e si conclude a Finale Ligure, attraversando e scalando i passi più belli delle Alpi.

Presentata l’edizione 2019

L’edizione 2019 è stata presentata lo scorso gennaio nel corso di una partecipata serata da Upcycle Bike Café a Milano: Andrea Collino, l’ideatore del trial, ha raccontato le novità di quest’anno e coinvolto una delle squadre che aveva partecipato lo scorso anno, la Fulgenzio Tacconi, perfettamente in linea con lo spirito di questa gara.

Presentazione 20K Ultratrail da Upcycle Milano Bike Café

La presentazione di 20K Ultra Trail da Upcycle Milano Bike Café.

L’idea del 20K ad Andrea Collino viene dopo aver partecipato a un’edizione della Transcontinental: molti dei partecipanti a quell’avventura avevano indicato nel colle dell’Assietta il punto più emozionante di tutto il viaggio. Atleti di tutto il mondo che avevano appena attraversato mezza Europa avevano negli occhi solo una montagna, una montagna che Andrea frequentava da sempre.

E quindi, l’idea: far conoscere quelle montagne anche ad altre persone, disposte ad accettare la sfida.

Andrea Collino durante la presentazione di 20K Ultratrail da Upcycle Milano Bike Café

Andrea Collino durante la presentazione di 20K Ultra Trail da Upcycle Milano Bike Café.

Che cos’è un trail in bici

Il 20K è un’avventura in bicicletta senza supporto. Viene fornita una traccia, e basta. Il cronometro qui è sempre acceso e non serve andare forti, ma essere costanti. Poi tutto dipende dai singoli: c’è chi dorme e poi pedala veloce, c’è chi non dorme mai e pedala allo stesso ritmo di giorno e di notte. Tutti i partecipanti sono sempre visibili su una cartina on line grazie a un ricevitore GPS di cui vengono dotati.

Il 20K passa per le Alpi, quelle vere, dove ci sono solo camosci e stambecchi e niente infrastrutture.

La prima edizione del 20K si è svolta nel 2016, in versione solo per mountain bike, e nel 2018 si è aggiunta la versione strada.

I percorsi

Saranno dunque tre le opzioni nel 2019 per chi vuole avventurarsi alla scoperta delle Alpi, e di se stesso:

  • il 20K Ultra Trail Road Adventure: lunghezza itinerario 750 km, dislivello 14.500 metri;
  • il 20K Ultra Trail Mtb: lunghezza itinerario 1.000 km, dislivello 23.000 metri;
  • il 20K Ultra Trail Road Extreme: lunghezza itinerario 1.500 km, dislivello 26.000 metri.

E dunque con questa quarta edizione viene ulteriormente alzata l’asticella:
«Dalla montagna più alta del vecchio Continente, il Monte Bianco, al mare di Finale Ligure pedalando su strada oppure off road sulle strade più alte d’Europa immersi in un contesto unico. Il 20K è forse il più “alto” trail europeo le cui strade sono spesso oltre i 2.500 mt di altitudine».

Andrea Collino sul palco durante la presentazione da Upcycle Milano Bike Café

L’altimetria di uno dei percorsi, che assomiglia quasi a un elettrocardiogramma.

Il racconto del 2018

L’anno scorso hanno partecipato tra gli altri alcuni ragazzi della Fulgenzio Tacconi. È una squadra di ciclisti che sfugge alle consuete logiche di classificazione: se la chiamiamo amatoriale rischiamo di non rendere l’idea della competitività che fa parte del DNA di questo gruppo, se parliamo di ciclismo dal basso rischiamo forse di banalizzare un po’ la partecipazione alle gare.

La Fulgenzio Tacconi è una squadra come probabilmente dovrebbero essere tutte le squadre: molto competitiva, ma capace di aspettarsi. Dove si può arrivare ultimi senza problemi. Dove conta molto divertirsi. Della squadra fanno parte ciclisti da gran fondo, cicloturisti, amanti delle imprese estreme, amici.

Come allenamento hanno fatto qualche gran fondo, molte uscite di gruppo e qualche pedalata notturna insieme, a conferma del fatto che la preparazione fisica è ovviamente molto importante, ma che in questo genere di esperienza conta soprattutto la testa.

Se poi avete voglia di conoscerli meglio la loro pagina Facebook è questa: https://www.facebook.com/FulgenzioTacconi/

I Fulgenzi durante il racconto della loro esperienza nel 2018 da Upcycle Milano Bike Café

I Fulgenzi durante il racconto della loro esperienza nel 2018.

I punti Fulgenzio

Se dunque non c’è stata una particolare strategia per prepararsi alla 20K è però vero che quelli della Fulgenzio Tacconi hanno elaborato un particolare sistema di raccolta di “punti Fulgenzio” che danno la misura del ciclista e della sua capacità di affrontare questa o quell’altra sfida.

Ammesso che sia possibile fare una tabella di questo sistema – dato che cambia di continuo, ecco qui un’idea di massima di come si guadagnano punti:

  • ogni 100 km = 1 punto
  • ogni 1.000 mt di dislivello = 1 punto
  • uscita in notturna = 2 punti
  • uscita in solitaria = 2 punti
  • uscita in notturna in solitaria = 5 punti
  • uscita con pioggia = 2 punti
  • uscita con neve = 3 punti
  • ogni volta che ti fermi a dormire = -1 punto

Il racconto in un video

Comunque la cosa migliorare per raccontare la 20K della Fulgenzio Tacconi è guardarsi il loro video, dove c’è tutto e dove si percepiscono perfettamente: lo spirito della gara, la difficoltà del percorso, la meraviglia dei paesaggi e degli scenari.

In giro per le Alpi

I percorsi veri saranno svelati solo prima della partenza, ma da questi itinerari di massima ci si può fare un’idea della meraviglia nella quale si andrà a pedalare.

Il 20K Ultra Trail Road Adventure: lunghezza itinerario 750 km, dislivello 14.500 metri. Dal Monte Bianco al mare, passando per il colle Iseran, Galibier, Izoard, Vars, Larche e arrivo a Finale Ligure.

20K Ultra Trail Road Adventure

Il 20K Ultra Trail Road Extreme: lunghezza itinerario 1.500 km, dislivello 26.000 metri. Dal Monte Bianco al mare, con Galibier e Izoard, spingendosi fino al Mount Ventoux, scendendo per le gole del Verdon, Nizza e arrivo a Finale Ligure.

Sarà un percorso incredibile sia per la durezza che per la bellezza dei paesaggi attraversati. Avrà partenza da Torino, giro del Monte Bianco, e arrivo a Finale Ligure dopo circa 1500 km e 28.000 m di dislivello, attraversando 3 nazioni e passando sui più alti valichi europei.

20K Ultra Trail Road Extreme

Il 20K Ultra Trail Mtb: lunghezza itinerario 1.000 km, dislivello 23.000 metri.

È il classico percorso che parte da Torino e arriva a Finale Ligure dopo aver cavalcato con la propria Mtb le strade militari più alte d’Europa.

20K Ultra Trail Mtb

Edizione 2019: iscrizioni aperte

Le iscrizioni alla 20K del 2019 sono aperte da qualche giorno, tutte le informazioni si trovano sul sito ufficiale della manifestazione: http://20k-ultratrail.it

L’appuntamento è a Torino la mattina di sabato 3 agosto 2019 e arrivo a Finale Ligure.

Noi dopo la presentazione abbiamo avuto solo voglia di partire!

20k Ultra Trail in foto

Le foto che raccontano alcuni scorci del percorso sono di 20k Ultra Trail e del fotografo Jari Ghidone.

Uno scorcio del percorso di 20k Ultra Trail nella foto di Jari Ghidone

Uno scorcio del percorso di 20k Ultra Trail nella foto di Jari Ghidone

Uno scorcio del percorso di 20k Ultra Trail nella foto di Jari Ghidone

Uno scorcio del percorso di 20k Ultra Trail nella foto di Jari Ghidone

Articolo scritto per BiciLive.it da Marco Mazzei.

A proposito dell'autore

Il primo network dedicato interamente alla bicicletta e a tutte le sue forme: dalla mountainbike alla strada, dalla e-bike alla fixed, dalla bici da bambino alla bici da pro.