Share with your friends










Inviare

Nonostante andare in bicicletta sia una attività piena di pregi e in grado di regalarci tante piacevoli emozioni, non dobbiamo dimenticare che a volte può anche metterci di fronte a grossi rischi.

Su urban.bicilive.it abbiamo più volte invitato i nostri lettori a salvaguardare la loro sicurezza fisica prestando attenzione quando sono in sella e abituandosi a usare ogni volta il caschetto, oggi vogliamo parlarvi di una interessante iniziativa che punta a proteggere i ciclisti (e non solo) là dove spesso i danni fanno più male: nel portafogli.

Il CIAB, il Club delle Imprese Amiche della Bicicletta, ha messo infatti a disposizione di tutte le realtà che aderiranno alle sue fila una assicurazione RC bici che coprirà i loro dipendenti e collaboratori nei loro spostamenti in tutta Europa.

Così come l’assicurazione omonima per gli autoveicoli, anche questa assicurazione per la responsabilità civile verso terzi tutela economicamente chi ne sia coperto da possibili rischi che si possono verificare mentre è alla guida della bicicletta (quindi riconducibili alla propria responsabilità) e che arrecano danni materiali e/o lesioni ad altre persone.

Tale polizza può anche essere estesa temporaneamente ai clienti delle realtà assicurate: una possibilità tranquillizzante per tutti gli operatori turistici che erogano servizi di noleggio biciclette.

Il CIAB è una iniziativa promossa da FIAB Onlus, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta: nata pochi mesi fa, ci è stata presentata oggi nel corso del Promountain Bike Shop Test 2016 di Bolzano.

L’augurio è che questa nuova possibilità aiuti operatori turistici, aziende e comuni a promuovere ancor di più l’uso della bicicletta.

Una ciclista che si reca al lavoro pedalando per le vie della città

Polizza CIAB RC biciclette: tutte le caratteristiche

Andiamo a conoscere a fondo la polizza responsabilità civile per biciclette proposta da CIAB.

Che cosa è il CIAB?

È una associazione che collega tra loro aziende, operatori turistici, enti e comuni che considerano importante promuovere in Italia (e in Europa) la mobilità sostenibile e ciclistica. Il Club supporta e offre visibilità a tutte quelle realtà commerciali e a scopo di lucro che compiono azioni in favore dei loro dipendenti, dei clienti o della comunità mirate ad aumentare l’utilizzo dei velocipedi.

Chi si può associare al CIAB?

Professionisti, operatori turistici, comuni, aziende, enti e società.

Come funziona l’assicurazione RC bici del CIAB?

I dipendenti e i collaboratori delle realtà aderenti al CIAB sono assicurati per la responsabilità civile verso terzi ogni volta che usano la bicicletta: non solo quindi mentre vanno (o tornano) dal lavoro, ma anche per spostamenti personali quotidiani o di piacere. Sono coperti anche i clienti di operatori turistici che offrono servizi di noleggio biciclette o ciclo tour guidati, in tutta la durata dei viaggi e dei noleggi erogati.

Dove è valida?

L’assicurazione CIAB è valida in tutta l’Europa geografica.

Due turisti in bicicletta si godono il tramonto in riva al lago

Qual è la cifra massimale coperta dalla RC bici di CIAB?

La polizza prevede un tetto massimo di 2.000.000 di euro per sinistro, cose o persone.

L’assicurazione ha una franchigia?

Sì, di 500 euro.

Quanto costa l’assicurazione RC per biciclette?

Il prezzo della quota fissa per aderire al CIAB è di 50 euro, a cui vanno aggiunti 3 euro per ogni collaboratore o dipendente che si intende coprire. Il contributo per ogni cliente è invece di 1 euro al giorno.

La polizza CIAB copre anche le biciclette elettriche?

Sì, in quanto le bici elettriche a pedalata assistita sono equiparabili alle normali bici “muscolari”. La polizza CIAB copre anche le cargo bike e le bici a tre ruote.

Quanto dura l’associazione al CIAB?

Dura 365 giorni dal momento della sottoscrizione.

Due donne in sella a due biciclette per le vie della città

Come iscriversi al CIAB?

L’adesione al Club delle Imprese Amiche della Bicicletta può essere attivata direttamente dal sito www.ciab.it

Dove è possibile trovare ulteriori informazioni sul CIAB e la sua polizza?

Su questa pagina del sito ufficiale CIAB, che vi invitiamo a visitare.

Perché a comuni, aziende e operatori del turismo è importante promuovere l’uso della bicicletta?

Perché l’uso della bicicletta rende i dipendenti meno soggetti ad ammalarsi, più svegli e concentrati al mattino, più ricchi di autostima. Perché usando la bicicletta si occupa meno spazio per il parcheggio, lasciandone libero di più per clienti, cittadini o colleghi che non hanno alternative agli spostamenti in automobile. Perché l’uso della bici azzera quasi del tutto gli agenti esterni che causano il traffico cittadino. Perché spostarsi in bici costa meno che usare l’automobile.

In conclusione, che dire?
CIAB: proprio quello che ci voleva per le aziende e gli operatori cicloturistici!

A proposito dell'autore

Ciclista urbano per passione e necessità, Alessio lavora da sempre su computer e internet, oggi principalmente come consulente e formatore di web marketing. Si è unito al team di bicilive.it per poter scrivere di alcuni dei suoi argomenti preferiti - le biciclette e il verde - e conoscere tanti esperti ciclisti coi quali condividere consigli e buone abitudini, magari pedalando insieme.