Oltre al suo nuovo motore centrale per bike Drive C90A, l’azienda vicentina Askoll ha recentemente presentato un prodotto dal nome simpatico: il monopattino elettrico “e.sco”. Si tratta di un mezzo di trasporto dedicato a chi si muove in contesto urbano e più in particolare allo sharing.

L’obbiettivo dei tecnici dei brand era infatti quello di creare un monopattino eco-friendly da utilizzare in modalità condivisa tra gli utenti. Il motivo è legato alla mission aziendale, centrata sulla mobilità sostenibile e sullo sviluppo di prodotti innovativi, come ad esempio questo monopattino elettrico a tre ruote.

L’Askoll e.sco è semplice nelle linee, la casa lo dichiara facile da guidare e molto resistente. Ha un motore da 350 W con coppia da 25 Nm e può percorrere fino a 60 chilometri con una singola ricarica.

Scopriamolo insieme!

Il monopattino elettrico Askoll e.sco in colorazione grigia e gialla

Le caratteristiche tecniche del monopattino elettrico e.sco

Il nuovo e.sco nasce in Italia, e in particolare nell’azienda di Dueville in provincia di Vicenza, già conosciuta nel mondo per la qualità dei suoi scooter elettrici. Askoll vanta infatti una lunga storia legata al mondo delle due ruote e della mobilità elettrica, ma ultimamente ha deciso di espandere i propri orizzonti, arrivando a proporre un motore centrale per ebike e un monopattino elettrico per la micro-mobilità.

La peculiarità di e.sco è quella di essere concepito per la modalità di sharing, almeno inizialmente. L’obbiettivo futuro dovrebbe infatti essere quello di raggiungere direttamente il consumatore finale.

Ma quali sono le caratteristiche tecniche principali di questo mezzo di trasporto?

Dettaglio delle due ruote posteriori da 10 pollici

Innanzitutto la presenza di tre ruote antiforatura da 10″. È una soluzione che dovrebbe assicurare maggiore sicurezza e stabilità durante la guida e che consente inoltre di mantenere in equilibrio il monopattino senza la necessità di un cavalletto.

Oltre a questi aspetti molto importanti, l’Askoll e.sco vanta un piantone sterzo che si rifà a quello degli scooter elettrici del marchio e che garantisce robustezza e affidabilità.

Tutto quanto detto finora è particolarmente importante per un utilizzo in modalità condivisa, soprattutto quando i monopattini elettrici vengono utilizzati da neofiti che potrebbero avere qualche difficoltà iniziale nella guida e nel controllo del mezzo. A proposito, vai a dare una ripassata alle regole di utilizzo di un monopattino elettrico.

Dando uno sguardo al lato elettrico invece ciò che salta subito all’occhio sono il motore ad alta efficienza e la batteria agli ioni di litio, che consentono di raggiungere velocità massime di 25 km/h e di avere a disposizione una autonomia dichiarata di 60 chilometri.

Il motore elettrico brushless da 350 W è posizionato nella ruota anteriore e ha una coppia di 25 Nm, mentre la batteria è da 630 Wh, pesa circa 3,8 kg ed è collocata all’interno della pedana.

L’utente può scegliere tra tre differenti modalità di erogazione di potenza, a cui si aggiunge il livello “pedestrian”, limitato a 6 km/h e creato per affrontare le zone pedonali in sicurezza per sé e per gli altri.

Il monopattino Askoll e.sco parcheggiato su un pontile

Per controllare tutti i dati di viaggio Askoll e.sco ha un display digitale posizionato sul manubrio, dove trovano posto anche le leve dei freni. Agendo su di esse è possibile attivare il sistema di frenata rigenerativa che recupera energia durante la frenata della ruota anteriore ma anche attivare il doppio freno a disco posteriore.

La ripartizione della potenza di frenata avviene automaticamente e si distribuisce in questo modo: 40% anteriore e 60% posteriore. Ma doppi sono anche gli ammortizzatori, dato che i sistemi di ammortizzazione sono presenti sia davanti sia sul retrotreno, così da garantire comfort e piacere di guida.

E a proposito di retrotreno Askoll ha brevettato uno snodo basculante per le due ruote, molto utile per facilitare la vita ai principianti e ridurre i tempi di adattamento al monopattino elettrico.

Askoll e.sco: già disponibile e personalizzabile

E.sco è in grado di supportare un carico di 110 chilogrammi in virtù della sua robusta ma leggera struttura in alluminio.

Viene fornito completo di faro anteriore e di luce posteriore sempre attive, ma anche di tracker GPS. Tutti i cavi sono nascosti all’interno del telaio e la batteria è protetta da una serratura smart che può essere aperta soltanto con apposite chiavi oppure con l’App.

Infine concludiamo con un aspetto interessante: la possibilità di personalizzare Askoll e.sco sia dal punto di vista estetico che dal punto di vista tecnico.

Per maggiori informazioni su caratteristiche e prezzo al pubblico del prodotto vi consigliamo di visitare il sito internet ufficiale di Askoll.

A proposito dell'autore

Un giovane comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.