La nuova sede centrale di Schwalbe punta verso materiali naturali e metodi di costruzione eco-sostenibili: costruita in tre anni a Reichshof, nel Nord Reno-Westfalia, la struttura è stata realizzata secondo il principio Cradle-to-Cradle.

Il nuovo edificio ecologico voluto da Schwalbe (www.schwalbe.com) ha quindi sfruttato questo principio che ricicla i materiali seguendo dei cicli chiusi, proprio come avviene in natura. Con una superficie di 2.200 mq distribuiti su quattro livelli, l’azienda a conduzione familiare si rinnova quindi valorizzando la natura.

Schwalbe: sostenibilità e rispetto per l’ambiente

Ralf Bohle GmbH rappresenta con il suo marchio Schwalbe una tra le realtà leader in Europa per i copertoni delle biciclette.

Il brand ha filiali e partner in diversi Paesi ed sempre in prima linea per quanto riguarda innovazione e sostenibilità. Il riciclo delle camere d’aria per biciclette e la mescola Green Compound (gomma per battistrada creata con materie prime rinnovabili e riciclate) sono i principali esempi che si possono citare.

Il nuovo edificio di Schwalbe visto dall’alto con il giardino sul tetto

Ma l’azienda a conduzione familiare, giunta ormai alla terza generazione, ha scelto di perseguire l’ecosostenibilità anche con un’altra strada, puntando non solo sugli pneumatici. Frank Bohle, CEO di Ralf Bohle GmbH, ha spiegato come la sostenibilità ha avuto un ruolo cruciale per Schwalbe e che quindi “era molto importante valorizzare umanità e natura con un edificio sano e adattabile”.

L’investimento per il nuovo quartier generale di Schwalbe ha comportato una cifra di circa 20 milioni di euro. Progettata dall’architetto Ralf Janz, la struttura di 2.200 mq è di quattro piani, ognuno dei quali è stato studiato nei dettagli per creare un ambiente di lavoro stimolante e innovativo.

Il rispetto per l’ambiente si ritrova sia esternamente che internamente. Mentre all’esterno sono stati utilizzati pannelli di rivestimento riciclabili in Alucobond, all’interno si è optato per ampi spazi inondati da luce naturale e colori della natura, come il beige dell’albero della gomma e il verde della vegetazione. Non manca nemmeno un giardino sul tetto di circa 1000 mq dove i dipendenti e i visitatori possono rilassarsi oppure pranzare.

Frank Bohle sottolinea come le scelte architettoniche e strutturali siano state fatte rimanendo “fedeli alla nostra regione, affidando la maggior parte dei lavori a realtà locali”.

La costruzione del nuovo headquarter è avvenuta inoltre seguendo il principio Cradle-to-Cradle, ossia “passo dopo passo”.  Questo ha portato a concepire la struttura anche come un deposito di materie prime che potranno essere utilizzate in futuro, evitando sprechi.

I materiali usati sono tutti tracciabili e recuperabili: sono stati impiegati infatti vetro, legno, metalli e cemento, che possono essere riciclati al termine della loro vita utile.

Il nuovo headquarter di Schwalbe e la nuova struttura a colori

La scultura a colori davanti alla nuova sede Schwalbe

Non è solo l’edificio a essere completamente realizzato da zero, ma anche la nuova struttura colorata, posizionata di fronte allo stesso. Si tratta di una vera e propria attrazione chiamata “Grand Tour”. Con 15 metri di altezza essa è caratterizzata da quattro colori che riflettono storia e filosofia di Schwalbe.

Il colore base della struttura è il rosso e rappresenta lo spirito di Schwalbe, quindi l’impegno appassionato e la voglia di migliorarsi in continuazione.

Il secondo colore è il blu ed è il simbolo dei viaggi per mare. I “grand tour” verso l’estremo oriente sono infatti l’essenza di Schwalbe perché circa 50 anni fa Ralf Bohle importava pneumatici del marchio Swallow dalla Corea. Il partner commerciale storico è si è trasformato in un amico di lunga data con il quale tutt’oggi continuano le collaborazioni.

Due persone parlano davanti a un tavolino all’interno del nuovo headquarter di Schwalbe

Il verde è invece il colore della sostenibilità. Schwalbe vuole infatti agire in modo più consapevole e responsabile, per questo punta su rigorosi standard di costruzione ecologica e sul riciclo dei materiali.

Infine, al vertice della struttura troviamo l’arancione, il simbolo della creatività e della forza innovatrice. Questo perché in Schwalbe sono sicuri che la bicicletta avrà un ruolo fondamentale nel futuro, e con essa gli pneumatici.

Per maggiori informazioni vi consigliamo di visitare il sito internet ufficiale di Schwalbe.

A proposito dell'autore

Un giovane comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.