Share with your friends










Inviare

In questo articolo, realizzato con l’aiuto di Shimano, vedremo come scegliere la combinazione di rapporti per una tipologia di bici piuttosto che un’altra, prendendo in considerazione i vari fattori in gioco.

Dopo aver visto come scegliere i gruppi Shimano per la mtb sul portale mountainbike.bicilive.it, ora cercheremo di stabilire quale sia la rapportatura corretta nelle seguenti tre aree della bicicletta:

  • il Cross Country (xc) e il Trail, in cui si utilizza la mountain bike front o biammortizzata
  • il Trekking, dove la bici può essere una mtb modificata o una bici specifica
  • l’Urban, l’ambito urbano, segmento in cui si può utilizzare anche una bici da trekking
foto del gruppo Shimano Deore XT Trekking

Il gruppo Shimano Deore XT Trekking ha un range del 601%, adatto a tutte le situazioni.

La trasmissione: pignoni, corone, sviluppo metrico

La trasmissione di una bici è quel dispositivo in grado di aumentare o ridurre la velocità di rotazione della ruota in relazione alla velocità di rotazione dei pedali.

Funziona attraverso una serie di corone dentate, detti pignoni e corone, e un meccanismo, il deragliatore, che è in grado di spostare la catena da una corona all’altra o da un pignone all’altro.

Parleremo quindi di guarnitura, ovvero il sistema di pedivelle e corone anteriori, e di cassetta o pacco pignoni, quindi il numero di pignoni presenti sul mozzo della ruota posteriore. Inoltre faremo riferimento a sistemi 1x, 2x e 3x, riferendoci a guarniture singole (1 corona), doppie (2 corone) e triple (3 corone).

La combinazione di questi elementi determinerà la nostra disponibilità di rapporti, detta range, e il nostro sviluppo metrico. Non dimentichiamo infine che lo sviluppo metrico dipende anche dal diametro della ruota che si utilizza.

Sviluppo metrico e range di rapporti

Nel nostro tutorial sulla scelta della guarnitura singola o doppia abbiamo spiegato nel dettaglio sviluppo metrico e range di rapporti.

Questi sono due elementi molto importanti che vanno sempre tenuti in considerazione, per qualsiasi tipo di bici e utilizzo. In breve, ecco come fare per calcolare lo sviluppo metrico, cioè la distanza in metri che si compie con un giro completo di pedale in un dato rapporto:

(M÷P)xC = sviluppo metrico di un dato rapporto
M = numero di denti della corona
P = numero di denti del pignone
C = circonferenza della ruota (copertone compreso).

Circonferenze delle ruote (indicative): ruota mtb 26″: 2085 mm. Mtb 27.5″: 2190 mm. Mtb 29″: 2280 mm.

Per calcolare il range basta dividere il numero di denti (ND) del pignone maggiore (P.Max) per quello minore (P.Min) e moltiplicare per 100.

RR= ND P.Max ÷ ND P.Min x 100.

Con una guarnitura doppia la formula diventa: n. denti corona grande (ND CG) fratto n. denti corona piccola (ND CP) moltiplicato per il range della cassetta RP.

RP= (ND CG ÷ ND CP) x RP x 100

Il range ci mostra in modo veloce l’ampiezza dei rapporti che una cassetta o una trasmissione offrono.

foto di persone in mtb in montagna

Scegliere i rapporti corretti su una mtb è determinante per la buona riuscita di un giro in montagna con gli amici.

Cross country e trail: come scegliere i rapporti adatti

Quando si utilizza la mountain bike in ambito cross country (xc) e trail bisogna innanzitutto stabilire su che tipologia di sentieri si andrà prevalentemente a pedalare.

Diciamo che in generale una guarnitura doppia, quindi due corone anteriori, abbinata ad un pacco pignoni posteriore da 10 o 11 velocità può soddisfare la stragrande maggioranza dei biker.

Già da molti anni presente in ambito bici da corsa, anche nella mountain bike Shimano punta sul sistema di cambiata elettronico Deore XT Di2 o XTR Di2 che permette di gestire la doppia corona anteriore con un solo manettino, quello destro, grazie al Synchronized Shifting, ovvero il sistema passa dalla corona piccola a quella grande (anteriori) in modo autonomo o programmato.

Ciò semplifica in modo molto evidente la gestione delle cambiate, soprattutto in ambito agonistico quando i secondi contano, e sottolinea quanto sia importante saper scegliere un gruppo mtb elettronico o meccanico.

In alternativa, si può anche utilizzare un sistema 1x con una corona singola anteriore sempre che ciò, a seconda dei percorsi praticati, non vada limitare le possibilità del biker. Questo perché l’1x comunque riduce il range di rapporti e lo sviluppo metrico anche se si utilizza una cassetta posteriore Shimano da 11-46.

Concludiamo dicendo che nell’ambito xc/trail non c’è una “singola verità”, come afferma Shimano, e la scelta finale della tripla, doppia o la singola sta al biker e alla sua esperienza.

Se invece siete alle prime armi, nel tutorial come scegliere la prima mtb potete trovare tanti consigli e spiegazioni sulle diverse tipologie di mountain bike e le relative trasmissioni.

Trekking: scelta dei rapporti

In un ambito trekking la scelta della combinazione di rapporti è fondamentale per non trovarsi durante un viaggio a pedalare una bici con rapporti troppo corti o troppo lunghi.

Tutto dipende dalla scelta del tipo di utilizzo della bici: viaggi lenti o viaggi veloci, su strada o fuoristrada oppure a breve o lungo termine. Ovviamente è da tenere presente la preparazione fisica del ciclista e il dislivello dei percorsi, quindi valutare se si pedala prevalentemente in pianura, in montagna o un mix di entrambi.

due ciclisti in viaggio

Nel cicloturismo con le borse la bici cambia notevolmente il suo peso, ciò va tenuto presente nella scelta dei rapporti.

Nel bike packing e nel cicloturismo, quindi con la bici più pesante a causa delle borse, con una trasmissione errata potremmo trovarci ad affrontare salite impegnative ma non avere un rapporto agile a sufficienza.

Diversa è la situazione se, seguendo l’ultimo trend delle ebike, avessimo deciso di darci al cicloturismo elettrico, ma restiamo nel mondo “muscolare”.

Le bici da trekking possono essere dotate di ruote da 26″ (anche se ormai sono ben poche), 28″ (o 700c, la maggioranza) oppure 27,5″ o 29″ nel caso di mtb “riconvertite” o mtb specifiche da trekking dotate di parafanghi, luci e portapacchi.

La guarnitura, assieme alla cassetta, sono fondamentali: su quasi tutte le bici da trekking troviamo un sistema 3x con corone da 48-36-26T. A seconda dei percorsi che andremo ad affrontare la scelta della cassetta sarà determinante, anche perché è il componente più semplice ed economico da cambiare.

la guarnitura tripla del gruppo Shimano Deore Trekking

La guarnitura tripla del gruppo Shimano Deore Trekking ha corone da 48-36-26T.

Per esempio nel nuovo gruppo Shimano Deore Trekking 3×10 (quindi guarnitura tripla 48-36-26T associata a cassetta a 10 velocità) sono disponibili tre differenti cassette: 11-34T, 11-32T o 12-28T, che garantiscono un’ampia scelta di rapporti.

La combinazione più agile, con il 26 anteriore e il 34 posteriore, fornisce uno sviluppo metrico di circa 1,74 metri con ruota da 29″, quindi un rapporto corto che ci permette di affrontare salite mediamente impegnative su asfalto o sterrato.

Nel caso avessimo necessità di un rapporto ancora più agile dovremmo pensare a una cassetta da mountain bike 11-36 o una guarnitura tripla con scalature inferiori 40-30-22T.

Il consiglio finale comunque è rivolgersi ai vari bike test sparsi per l’Italia, ai negozianti, ad amici o conoscenti più esperti per poter provare diverse tipologie di bici (trekking da 28″, mtb front da 29″, bici da cicloturismo più stradali) e iniziare a farsi un po’ di esperienza.

Oppure, se siete già pedalatori assidui, dovrete pianificare attentamente il viaggio e stabilire di conseguenza la scalatura di rapporti da utilizzare.

una ciclista in ambito urbano

In ambito urban spesso la spaziatura dei rapporti è dettata dalla tipologia di bici utilizzata.

La scelta dei rapporti nell’uso urbano

Nell’utilizzo urbano, se da un lato la scelta può essere semplice, dall’altro potrebbe complicarsi: anche qui, e ormai avrete capito che questo è il punto fondamentale dell’articolo, dipende dal tipo di percorsi che andremo a pedalare con la nostra bici urban.

Inoltre, sempre rispecchiando le indicazioni fornite nei precedenti paragrafi, la tipologia di bicicletta e il suo target di uso principale forniranno già indicazioni sulla scelta della combinazione di rapporti da scegliere, così come quali accessori abbinare alla nostra due ruote da città.

Facciamo degli esempi: una bici pieghevole urban con sistema 1x, utile per brevi spostamenti e comoda da trasportare in ufficio e sui mezzi, non potrà garantire un’ampiezza di rapporti come una bici per il commuting con guarnitura doppia o tripla.

Oppure, chi abita in città collinari ricche di salite e discese avrà per forza bisogno di un sistema 3x con dei rapporti più corti di chi pedala nelle metropoli come Milano, città in cui è sempre importante conoscere le regole di una buona convivenza tra pedoni, bici, auto e moto.

Infine, come abbiamo descritto nel nostro articolo “andare al lavoro in bici fa stare meglio“, sempre più persone stanno passando al commuting e si recano al lavoro pedalando.

foto del gruppo Shimano Metrea

Il gruppo Shimano Metrea 1×11 o 2×11 nasce dall’unione delle parole Metropolitan e Real, reale.

Ovviamente se ciò comporta un tragitto importante sarà utile scegliere una bici confortevole e veloce, più stradale, con rapporti adeguati per coprire le distanze senza “frullare” i pedali e magari che strizzi l’occhio anche allo stile e alla modernità.

Per esempio come il gruppo Shimano Metrea, nato nel 2016 e concepito per il commuter: guarnitura singola da 42T o doppia 46/32T abbinata a una cassetta Shimano 105 CS5800 a 11 velocità.

Per maggiori informazioni sui prodotti Shimano visita il sito ufficiale.

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso www.gravity-school.com. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!