La notizia della crescita a livello europeo del +66% del settore delle cargo bike prevista per la fine del 2021 e l’inizio del 2022 è di buon auspicio per questo segmento che, soprattutto in città, sta prendendo sempre più piede.

Tale dato in realtà è supportato dal precedente boom del 2020 favorito nel nostro Paese dal bonus mobilità ma che si è registrato in tutta Europa a seguito della pandemia di Covid-19.

Continuando quindi sulla stessa linea di quanto visto in passato, le diverse aziende produttrici di cargo bike ed ebike hanno previsto che il 2021 dovrebbe essersi chiuso con un aumento delle vendite del +66%.

Una bici elettrica cargo di Tern testata da Sergio Viganò per BiciLive

Le vendite di cargo bike crescono in tutta Europa…

Il dato relativo al +66% del settore bici cargo è stato rilasciato qualche settimana fa da Cyclelogistics, che ha pubblicato i risultati dall’indagine della European Cargo Bike Industry Survey, svoltasi interamente online.

Il sondaggio è stato condotto in estate tra maggio e luglio 2021 e ha coinvolto 38 brand produttori di cargo bike con lo scopo di capire le previsioni relative alla fine del 2021. Tale indagine non rappresentativa ha permesso di comprendere meglio le dinamiche delle future vendite di questi prodotti.

Ciò ha dato inoltre una ottima indicazione di quello che potrebbe essere l’andamento dei prossimi anni, con le cargo bike destinate ad avere un ruolo sempre più importante all’interno del contesto urbano.

Si tratta infatti di mezzi versatili e polivalenti con cui muoversi in città per trasportare con sé diversi oggetti, la spesa oppure i propri figli. Ecco perché in molti Paesi europei sono tante le famiglie che hanno scelto di cambiare modo di muoversi, scegliendo di farlo in modo più sostenibile in sella a una bicicletta, abbandonando magari la propria auto in garage.

Una cargo bike Paribike trasporta delle anziane signore per la città

L’Europa appare quindi come un vero e proprio laboratorio internazionale per capire la direzione in cui andrà il mercato delle biciclette cargo e per comprendere come potrebbero evolversi gli scenari urbani, che sembrano puntare verso soluzioni bike friendly.

Focalizzando l’attenzione sui dati relativi al sondaggio della European Cargo Bike Industry Survey che ha evidenziato una crescita presunta del +66% per la fine dell’anno, scopriamo infatti che in Germania e in Belgio le vendite sono superiori rispetto alle altre nazioni. Tale trend va di pari passo con la vendita di bici elettriche: secondo le stime circa il 92% delle famiglie e delle aziende di questi stati ha acquistato una ebike nell’ultimo periodo (non solamente eCargo).

…e anche in Italia

In Italia in realtà il mercato delle cargo bike stenta a decollare, ma qualche cittadino e qualche azienda di consegne ha comunque scelto di muoversi con questo mezzo. Nelle nostre città infatti si assiste a un aumento di queste biciclette (elettriche e muscolari), ma siamo comunque ben lontani dai Paesi sopra citati.

Per avere delle informazioni più precise su questa tipologia di bici servirebbe avere a disposizione una raccolta di dati (ANCMA potrebbe realizzarla a partire da questo 2022) da studiare in dettaglio per comprendere meglio la situazione italiana. Nonostante questa mancanza comunque sono diverse le iniziative a livello locale e regionale per promuovere l’utilizzo delle cargo bike: il Piemonte ad esempio ha scelto di finanziarne l’acquisto mettendo a disposizione un fondo di circa 11 milioni di euro.

Un padre trasporta i suoi figli su una cargo bike Tern

In attesa della creazione di una database nazionale sulle biciclette cargo e quindi di dati certi, vi consigliamo di visitare la pagina internet ufficiale di Cyclelogistic per poter avere informazioni più precise e dettagliate per ciò che riguarda l’intero panorama europeo.

Interessati all’argomento bici da trasporto merci? Provate a leggere la nostra comparativa tra cargo bike muscolare ed elettrica, il test recensione della cargo Tern GSD S10, la presentazione della e-Cargo multiuso Moustache Lundi 20 o l’approfondimento sul motore elettrico per cargo bike Shimano EP8 CRG.

A proposito dell'autore

Un giovane comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.