Helbiz è una azienda italo-americana che in cinque anni è riuscita a conquistare la scena di alcune importanti città, diventano un vero e proprio colosso della micro-mobilità. Seppur la sua storia sia recentissima, il brand è riuscito a inserirsi in diversi settori, come ad esempio lo sharing, il food delivery, il marketing e lo streaming.

In questo articolo andremo ovviamente a trattare il mondo che tocca da vicino la mobilità elettrica, dato che Helbiz ha debuttato per la prima volta ad EICMA nello scorso mese di novembre 2022. In occasione di quell’importante evento, in anteprima mondiale per la stagione 2022, ha presentato due monopattini elettrici che si vanno ad aggiungere all’Helbiz One, già presente nel catalogo del marchio.

Le due new entry si chiamano Helbiz One-S e Helbiz S1-X e sono stati sviluppati per due scopi differenti. Il primo è proposto infatti come kick-scooter per lo sharing, mentre il secondo è un monopattino elettrico da corsa.

Conosciamoli nei dettagli…

Il monopattino elettrico One-S visto lateralmente

Monopattino elettrico Helbiz One-S

Dopo essere stata fondata nel 2016 ed essere quotata in borsa nell’agosto del 2021 – è la prima azienda di micro-mobilità a raggiungere questo risultato – Helbiz non si è fermata, ma ha anzi continuato a portare avanti alcuni interessanti progetti.

Tra essi troviamo il nuovo Helbiz One-S, il fratello del monopattino elettrico Helbiz One progettato e realizzato in Italia, grazie anche al contributo di Pininfarina che si è occupato del design.

Helbiz One-S è in realtà una sorta di versione dedicata allo sharing, in quanto condivide le geometrie e il design del precedente, ma è caratterizzato da alcuni elementi che lo rendono ideale per un servizio di mobilità condivisa.

Rimangono quindi la progettazione e la costruzione 100% Made in Italy, il telaio in alluminio e il potente motore da 500 W, ma la capienza della batteria è stata aumentata per offrire maggiore autonomia agli utenti che lo utilizzano. L’autonomia dichiarata passa infatti da 25 a circa 60 km, più che raddoppiando il chilometraggio percorribile con una sola ricarica.

Oltre a questo aspetto i tecnici di Helbiz hanno modificato l’impianto di illuminazione, puntando su un grosso LED anteriore per assicurare visibilità in ogni istante e quindi per garantire maggiore sicurezza.

A proposito di sicurezza l’Helbiz One-S rispetta le nuove disposizioni del Codice della Strada e ha una velocità limitata a 20 km/h. Inoltre il cablaggio e tutti i componenti sono completamente carenati, così come sono presenti frecce anteriori e posteriori integrate nella struttura.

Particolare della ruota e della sospensione anteriore dell’Helbiz One-S

Non mancano inoltre soluzioni d’avanguardia e innovative pensate per rendere più agile e semplice la vita di chi lo guida. La S nella sigla di questo nuovo monopattino elettrico infatti è stata scelta per definire le sue peculiarità: sharing, smart e sicuro.

Essendo concepito per lo Sharing, l’Helbiz One-S è stato equipaggiato con sistema IoT (Internet of Things) di ultima generazione, con Pathpilot AI e con doppia telecamera.

Il Pathpilot AI è una tecnologia introdotta sul nuovo mezzo di trasporto del brand grazie alla partnership con l’azienda americana Drover. Si tratta di un dispositivo che consente di rilevare con estrema precisione la presenza di strade, piste ciclabili e marciapiedi così da regalare una guida più sicura. Inoltre permette di trovare parcheggi dedicati ai monopattini in modo smart e semplice.

Rimanendo in tema “intelligente” l’Helbiz One-S utilizzerà una doppia telecamera per evitare che il monopattino elettrico venga utilizzato in modo adeguato. La fotocamera anteriore è posizionata davanti al monopattino e inquadra di fronte ad esso per verificare che venga guidato negli spazi idonei e che non venga parcheggiato in modo “selvaggio” nelle vie della città. La fotocamera posteriore invece è puntata sul conducente così da verificare se le persone a bordo sono più di una.

Oltre a essere smart, questo nuovo prodotto di Helbiz è anche sicuro, sia per il guidatore sia per gli altri ma anche per le nostre città in quanto evita comportamenti scorretti. Il tema della sicurezza infatti è stato affrontato dagli ingegneri del marchio prestando particolare attenzione.

In aggiunta la pedana più ampia e lunga è stata abbinata a un sistema di sospensioni doppio che smorza le sollecitazioni provenienti dal suolo e rende più confortevole la marcia.

Per vedere il monopattino elettrico Helbiz One-S nelle nostre città per il servizio di sharing bisognerà attendere ancora un po’, ma sicuramente non troppo in quanto l’azienda ha comunicato che sarà disponibile sul mercato nel 2022.

Dettaglio della pedana e della ruota anteriore

Monopattino elettrico Helbiz S1-X

A EICMA 2021 ha fatto il suo debutto anche il monopattino elettrico Helbiz S1-X, creato appositamente per gareggiare nel campionato mondiale eSC.

La prima competizione internazionale riservata agli eScooter sarà il piano di prova di Helbiz in quanto con essa si ha la possibilità di testare le tecnologie sviluppate in laboratorio, sia per i monopattini destinati allo sharing sia per quelle riservati ai privati.

L’eSC o eSkootr Championship è alla sua prima edizione e si svolgerà in alcune delle città più importanti del mondo, tra cui Milano, e per tale motivo Helbiz ha scelto di prendere parte all’evento con un mezzo creato appositamente: l’S1-X.

All’interno del nuovo progetto Helbiz Racing è stato scelto un monopattino elettrico disegnato, sviluppato e creato da YCOM, una azienda italiana della Motor Valley che ha saputo limitare il peso totale ai 40 kg. Il telaio è in materiale composito (alluminio e fibra di carbonio), mentre le parti aerodinamiche sono in fibra naturale, al 100% riciclabile.

Il monopattino Helbiz One-S parcheggiato con le luci accese

Per ottenere una spinta elevata e ottime prestazioni in gara, l’Helbiz S1-X è stato equipaggiato con due motori, uno per ruota, capaci di offrire una potenza totale di 12 kW che permette di raggiungere una velocità massima di 110 km/h.

La batteria è invece stata realizzata dalla Williams Engineering e assicura la giusta autonomia per affrontare le gare. Con ruote da 6,5” dotate di pneumatici racing, questo monopattino elettrico può raggiungere angoli di piega di più di 45°.

In attesa di vedere l’Helbiz One-S nelle nostre città e l’Helbiz S1-X nelle competizioni internazionali, vi consigliamo di visitare il sito ufficiale di Helbiz per ulteriori approfondimenti.

Chi è animato da un forte interesse per la mobilità sostenibile e ai dispositivi di spostamento individuale elettrici potrebbe trovare molto interessanti i nostri contributi editoriali dedicati al monopattino elettrico TX2 di Fantic, al Bad Bike MIG o all’Icon.e Spillo Pro.

A proposito dell'autore

Un giovane comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.